Tag Titolo Abstract Articolo
DISTANZIATORE
Sport
immagine

Redazione

Colonna (Rm) – La stagione, ufficialmente, riaprirà il prossimo mercoledì 13 settembre. Ma il settore pattinaggio della Ssd Colonna non sta con le mani in mano e con otto ragazze dell’agonistica ha partecipato all’importante stage denominato “Rotelliamo” che si è tenuto a Scanno (in provincia di L’Aquila) da giovedì a domenica scorsi. Martina Pala e Giorgia Monticelli (classe 2009, le più piccole del gruppo), Emma Romagnoli, Rebecca Cantarini, Lucrezia Romana Ciambella, Emma Bivi, Giulia Lesdi, Ilaria Sbaraglia (classe 2006, la più grande) sono state guidate dalla responsabile Valentina Giordani in terra d’Abruzzo e hanno vissuto un’esperienza certamente positiva. «Per molte di loro era praticamente la prima uscita “da sole” e questo aspetto è stato sicuramente uno di quelli che ci ha portato a proporre questa situazione – dice la Giordani – Inoltre hanno socializzato molto non solo tra loro, ma anche con le atlete delle altre società che hanno partecipato allo stage. Sicuramente un buon modo per cominciare la stagione». La responsabile del settore pattinaggio della Ssd Colonna entra nello specifico delle attività che le atlete hanno sostenuto a Scanno. «Le ragazze hanno fatto sessioni di allenamento sulla tecnica in pista e di preparazione atletica, oltre che studiato alcuni aspetti relativi alla coreografia. Inoltre hanno preparato un piccolo spettacolo che hanno messo in scena nella giornata di domenica, sempre assieme alle atlete di altre società e davanti ai genitori intervenuti per quell’esibizione». Ora la Giordani, che sarà affiancata dalle collaboratici Giulia Polverini e Giorgia Zaccagnini, guarda all’imminente inizio delle attività. «Sin da maggio le richieste di iscrizione sono state numerose – dice con un sorriso -, anche se qualche posto disponibile c’è ancora. Per questo ricordiamo a tutti coloro che vogliono venire a trovarci che a settembre c’è la possibilità di effettuare le prove gratuite, magari previa prenotazione, a partire da mercoledì prossimo».
 

Sport
immagine

Redazione

Colonna (Rm) – La stagione della Ssd Colonna è finita col botto. E a mettere la ciliegina sulla torta del club del neo presidente Simone Di Girolamo ci ha pensato il settore del pattinaggio. Emma Romagnoli, classe 2008, ha centrato uno splendido terzo posto alle finali nazionali dei campionati Uisp che si sono disputate a Treviso nei giorni scorsi. «Una gioia incredibile, un risultato onestamente impensabile alla vigilia – commenta emozionata la responsabile del settore pattinaggio Valentina Giordani – E pensare che Emma, che si era laureata campionessa provinciale, non aveva brillato ai campionati regionali ed è stata “ripescata” per le finali nazionali solo a due settimane dall’evento. In gara, però, è stata bravissima: in semifinale si è piazzata al quarto posto (passavano le prime 20 atlete su 40 della sua “batteria”), poi in finale è stata veramente superlativa e si è piazzata al terzo posto su un totale di 40 atlete. Un’esibizione praticamente perfetta che ripaga i tanti sacrifici fatti nel corso di una stagione in cui Emma è davvero cresciuta tantissimo. Arrivare con una giovane atleta sul podio in una competizione nazionale, che tra l’altro ha dimostrato di essere di buon livello complessivo, è davvero un risultato notevole per una società come la nostra». Ma a Treviso ha gareggiato anche un’altra Emma, vale a dire la Bivi, classe 2007. «Le sue finali nazionali non sono state per nulla fortunate – dice la Giordani – Durante la prova della pista ha pattinato in maniera splendida e se avesse confermato anche in gara quel tipo di esibizione, credo che avrebbe tranquillamente potuto guadagnare un posto tra le prime dieci d’Italia. Invece durante la prova ufficiale, evidentemente, l’emozione l’ha un po’ bloccata e la dea bendata non è stata nemmeno clemente nei suoi confronti: la nostra ragazza si è piazzata al 21esimo posto della sua semifinale, prima tra le estromesse dalla finale alla quale avrebbe assolutamente meritato di partecipare. Comunque arrivare a partecipare ad una competizione di questo spessore è motivo di orgoglio, quindi anche la Bivi merita un grande applauso». E tanti complimenti sono arrivati alla Giordani e alle due giovanissime atlete anche dal neo presidente Simone Di Girolamo. «Abbiamo ricevuto le congratulazioni del nuovo massimo dirigente della Ssd Colonna – conferma la Giordani -, un ulteriore premio per tutto il lavoro fatto in questa annata».
 

Sport
immagine

Redazione

Colonna (Rm) – Il settore pattinaggio della Ssd Colonna si è “scatenato” nel fine settimana. I piccoli atleti guidati dalla responsabile Valentina Giordani e dalla sua collaboratrice Giorgia Maria Zaccagnini hanno conquistato ben tre primi, un secondo e un terzo posto nella seconda e ultima tappa del “Pattino d’argento”, tradizionale e partecipata competizione organizzata dalla Uisp presso la splendida struttura capitolina del “Millevoi” al Divino Amore. A trionfare sono stati Lucrezia Romana Ciambella, (classe 2007), Sara Giuliani (classe 2006) e l’unico maschietto del settore pattinaggio del Colonna vale a dire Mario Cascia, classe 2009. Ma oltre a loro sono arrivati anche l’ottimo secondo posto di Giorgia Monticelli (2009) e il terzo di Ilaria Sbaraglia (classe 2006), mentre non sono riusciti a salire sul podio pur facendo delle buone prestazioni Aurora Baldini, Rebecca Cantarini, le sorelle Eleonora e Ilaria Acciari e Giulia Lesdi. «Pattinare su quella pista è sempre un’emozione particolare per tutti i nostri ragazzi, l’impianto è molto bello e può mettere un po’ di “pressione” – spiega la Giordani – A qualche nostra ragazza la tensione ha giocato un brutto scherzo, ma nel complesso sono soddisfatta delle cose che hanno fatto vedere e dei tre successi ottenuti, tra l’altro con doppio trionfo tra la tappa di fine febbraio e quella dello scorso fine settimana». Non c’è troppo tempo per cullarsi sugli allori del “Pattino d’argento”: il settore pattinaggio della Ssd Colonna ha già messo nel mirino i campionati regionali Uisp che si terranno sempre al Divino Amore i prossimi 3 e 4 giugno e ai quali prenderanno parte Emma Bivi (classe 2007), Emma Romagnoli (2008) e Martina Pala (2009), mentre è stato fissato per il 16 giugno il saggio di fine anno che coinvolgerà tutto il gruppo affidato alla Giordani.
Intanto fino alla fine del mese di maggio c’è ancora la possibilità di fare prove gratuite nelle varie discipline della famiglia sportiva della Ssd Colonna, dal calcio al volley, dal basket al pattinaggio e al calcio a 5. Chiunque vorrà potrà così conoscere l’ambiente, oltre ovviamente ai tecnici e alle strutture di cui dispone il club. Inoltre, sempre nel mese di maggio c’è la possibilità di pre-iscriversi alla prossima stagione agonistica (che partirà tra fine agosto ed inizio settembre) con uno sconto di 50 euro sulla quota d’iscrizione. Per tutte le informazioni ci si può rivolgere alla segreteria recandovisi dal lunedì al venerdì dalle 16,30 alle 19 oppure telefonando al numero 06/94738867.
 

Sport
immagine

Redazione

Colonna (Rm) – La prepotente crescita del settore pattinaggio della Ssd Colonna passa anche da iniziative come queste. Nei giorni scorsi dieci atlete del club castellano (Ilaria ed Eleonora Acciari, Ilaria Sbaraglia, Giulia Lesdi, Emma Bivi, Emma Romagnoli, Rebecca Cantarini, Giorgia Monticelli, Martina Pala e Lucrezia Romana Ciambella) hanno partecipato ad un importante stage tecnico organizzato dalla stessa Ssd Colonna in collaborazione con la Polisportiva Castelverde, sull’impianto della cui società si è tenuta l’iniziativa. Due tecnici di alto spessore hanno condotto un pomeriggio di allenamento tra parte tecnica (salti e le trottole) e atletica (con alcuni esercizi fisici e i salti “a secco”). «Un esperimento che ha riscosso l’entusiasmo da parte delle nostre ragazze, un allenamento di ottimo livello che le ha sicuramente arricchite dal punto di vista fisico e tecnico – dice Valentina Giordani, responsabile del settore pattinaggio della Ssd Colonna - Le nostre atlete si sono allenate con impegno e divertimento per tutte le quattro ore della seduta passando dalla pista alla palestra con la grandissima voglia di non perdere questa occasione per imparare e migliorare. Alla fine erano tutte stanche, ma soddisfatte per il pomeriggio passato insieme: hanno fatto davvero un’ottima figura». Gli intrecci con la Polisportiva Castelverde, società da tempo amica della Ssd Colonna, non sono terminati: il prossimo sabato 6 maggio molte atlete del gruppo guidato dalla Giordani risponderanno presente all’invito a partecipare al trofeo organizzato dal club capitolino stesso nel proprio impianto sportivo. Domenica scorsa, invece, le “principianti” del gruppo della Ssd Colonna hanno dimostrato qualità e personalità nel trofeo andato in scena a Palestrina. Tappe di avvicinamento utili per preparare al meglio gli appuntamenti “clou” che stanno per arrivare e che si svolgeranno sotto l’egida della Uisp: il Pattino d’argento del 20 e 21 maggio prossimi e i campionati regionali di inizio giugno.
Infine la Ssd Colonna ricorda che per tutto il mese di maggio c’è la possibilità di fare prove gratuite nelle varie discipline della famiglia sportiva del club castellano, dal calcio al volley, dal basket al pattinaggio e al calcio a 5. Chiunque vorrà potrà così conoscere l’ambiente, oltre ovviamente ai tecnici e alle strutture di cui dispone il club. Inoltre, sempre nel mese di maggio c’è la possibilità di pre-iscriversi alla prossima stagione agonistica (che partirà tra fine agosto ed inizio settembre) con uno sconto di 50 euro sulla quota d’iscrizione. Per tutte le informazioni ci si può rivolgere alla segreteria recandovisi dal lunedì al venerdì dalle 16,30 alle 19 oppure telefonando al numero 06/94738867.
 

Sport
immagine

Redazione

Colonna (Rm) – Il Natale della Ssd Colonna non sarebbe tale senza l’esibizione delle atlete di una disciplina che si è sempre saputa ritagliare il suo spazio all’interno della variegata offerta della polisportiva. Il gruppo del pattinaggio, coordinato dalla responsabile Valentina Giordani, è pronto a mettere in scena il “frutto” dei primi mesi di stagione e lo farà domani pomeriggio a partire dalle ore 18 presso il pallone polivalente intitolato a don Antonio Palamara. «Uno sforzo importante – dice la Giordani – che è stato possibile solo grazie al sostegno e alla collaborazione di Barbara Palamidesse (allenatrice “storica” del club del presidente Urgolo che è riuscita a dare un prezioso contributo nonostante sia diventata da poco mamma, ndr) e dell’istruttrice delle Principianti Giorgia Maria Zaccagnini, che mi ha aiutato anche con le altre ragazze. La particolarità di questo saggio è che, come da tradizione, coinvolge tutto il gruppo del pattinaggio, dalle bimbe ai primi passi alle atlete più grandi ed esperte. Quest’anno, avendo anche aumentato i numeri in maniera sensibile, è stato uno sforzo organizzativo notevole, ma chi verrà a vederci domani potrà apprezzare l’impegno delle ragazze e di tutti noi». Molto “natalizio” anche il tema del saggio. «Le nostre atlete metteranno in scena una storia in cui ci sarà la contrapposizione tra il male e il bene che alla fine, in quello che è anche un nostro forte auspicio, trionferà grazie all’amore, alla gioia e alla condivisione». Nell’ambito del saggio potrebbe esserci anche una ghiotta sorpresa che a poche ore dall’evento la Giordani sente di anticipare. «Sia io che Barbara e Giorgia potremmo indossare i pattini per coordinare meglio i movimenti di tutti nel corso del “collettivo” finale. Vedremo…». Il saggio di Natale chiuderà col botto la prima parte di stagione. «Avendo diverse nuove iscritte e principianti, il livello “emotivo” della vigilia di questo evento è sicuramente alto e all’agitazione delle bambine si è aggiunta anche quella di molti genitori. Ma la preparazione di tutte è stata buona e sono fiduciosa che le ragazze faranno una bella figura». Per tutte, pre-agoniste a parte, l’appuntamento sarà poi all’anno nuovo per riprendere gli allenamenti. «Solo un gruppo continuerà ad allenarsi anche sotto le feste – ricorda la Giordani – perché c’è l’idea di partecipare a uno stage internazionale a Firenze a fine gennaio e nel caso vogliamo farci trovare pronti».
 

Cronaca
Sequestrati anche alcuni beni intestati ad appartenenti alla famiglia di origine quale la madre Fantozzi Domenica
immagine

Red. Cronaca
ROMA
- I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo e contestuale confisca dei beni emesso lo scorso 1 luglio, dalla Corte di Appello di Roma - Terza Sezione Penale, nei confronti di Carmine Fasciani, classe‘49, pluripregiudicato, noto alle cronache come il maggiore esponente della criminalità organizzata operante sul litorale romano. Si tratta di un sequestro, disposto ai sensi degli artt. 12 sexies L. 356/1992, 321 c.p.p. e 240 c.p., propedeutico alla confisca dei beni nei confronti di persona colpita da sentenza di condanna.

 

Il provvedimento ablativo è stato adottato su conforme richiesta della Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Roma (Sost. Proc. Dott. Otello Lupacchini) che, nel valutare la sussistenza del presupposto “soggettivo” indicato dalla normativa speciale antimafia per la confisca, ossia la sentenza di condanna, ha recepito l’esito delle indagini delegate al Nucleo Investigativo CC di Roma e svolte nei confronti del predetto Fasciani che hanno consentito di documentare l’esistenza delle condizioni “oggettive” richieste dalla norma, tra cui l’accertata macroscopica sproporzione tra il patrimonio accumulato, direttamente ed indirettamente, dal Fasciani e dal proprio nucleo familiare negli ultimi 30 anni, rispetto al reddito dichiarato al fisco.


L’attività investigativa svolta dai Carabinieri
di via in Selci sul conto del Fasciani consente di sostenere, con assoluta certezza, che lo stesso, all’inizio degli anni ’70 ha intrapreso la propria carriera criminale, che si è protratta fino ai giorni nostri senza soluzione di continuità. Egli infatti, in questo ampio arco temporale, ha riportato diverse sentenze di condanna tra cui: quella del 22.10.1983, per violazione alla legge sugli stupefacenti; quella del 10.04.1995 per i delitti di estorsione ed usura ed infine, quella del 22.02.2007, nr. 1645/07 della Corte di Appello di Roma - Seconda Sezione Penale, irrevocabile in data 10.12.2015, per il delitto di cui all’art. 74 comma 2 D.P.R. 309/1990, associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, sulla quale si basa l’attuale provvedimento di sequestro.


Il Fasciani è già stato colpito da diversi sequestri dei beni; in ultimo è stato recentemente disposto nei suoi confronti, dal Tribunale di Roma - Sezione Misure di Prevenzione, un sequestro anticipato di beni - tra cui si annovera lo stabilimento balneare “VILLAGE” simbolo dell’egemonia dei FASCIANI sul litorale di Ostia - beni che attualmente risultano efficacemente gestiti dagli amministratori giudiziari, nominati dal Tribunale, nell’interesse dei cittadini del litorale della Capitale. 
L’attuale sequestro e contestuale confisca riguarda, oltre ai beni già in precedenza sottoposti a sequestro, anche alcuni beni intestati ad appartenenti alla famiglia di origine del Fasciani Carmine, quale la madre Fantozzi Domenica, e complessivamente colpisce 9 rapporti finanziari accesi presso vari istituti di credito, 14 immobili con relative pertinenze ubicati a Roma e Capistrello (AQ), 9 società ovvero quote sociali intestate a prestanome, per un valore totale stimato di circa 10 milioni di euro.
 

Sport
immagine

Redazione

Colonna (Rm) – La Ssd Colonna si sta godendo una piccola pausa prima di ricominciare le proprie attività già da lunedì 29 agosto con la riapertura della segreteria. Tra le novità più importanti della prossima stagione ce ne sarà una legata al settore pallavolo, disciplina cara al presidente della polisportiva Giancarlo Urgolo che proprio del volley è stato il responsabile prima di sedersi sulla poltrona di massimo dirigente. «Non ci sarà più Mimmo Olivetti che ringraziamo per il lavoro svolto nelle ultime stagioni – dice Urgolo – e al suo posto arriverà Mario Tullio che prenderà in carico il gruppo Under 18 e Under 16, che di fatto lavoreranno assieme anche l’anno prossimo». Il presidente spiega come si è arrivati al nome di Tullio, il quale svolge pure incarichi di formazione tecnica per conto del comitato regionale. «Al di là del fatto che si tratta di un tecnico molto esperto che ha allenato, tra le altre, anche a Grottaferrata, abbiamo scelto lui perché ha mostrato disponibilità e voglia di prendere i nostri gruppi maggiori. Siamo convinti che possa far crescere le nostre ragazze e collaborare proficuamente con l’altra allenatrice del volley, quella Maria Teresa Cannuccia che continuerà a gestire i gruppi dall’Under 14 al minivolley». Certificata la svolta per ciò che concerne il settore pallavolo, la Ssd Colonna procederà a grandi linee con i medesimi volti della passata stagione per quasi tutte le altre discipline della polisportiva. Nel basket il responsabile rimarrà Giuseppe Tufano, così come nel pattinaggio ci sarà sempre Valentina Giordani a dettare le linee guida del settore. Le altre novità potrebbero giungere dal settore calcio e da quello del futsal: nel primo caso la società sta ridefinendo l’organigramma tecnico e dirigenziale, ma sicuramente si ripartirà da una prima squadra di Seconda categoria (ancora affidata a mister Luca Esuperanzi) per passare alle varie squadre dell’agonistica e finire all’attivo settore della Scuola calcio. Per il calcio a 5, il presidente Urgolo ha confermato che verrà allestita anche quest’anno una prima squadra (che militerà in serie D), ma per l’ufficializzazione del tecnico servirà aspettare ancora qualche giorno.
 

Sport
immagine

Redazione

Colonna (Rm) – Una giornata piena di emozioni. Domenica scorsa i gruppi 2001 e 2002 del settore calcio della Ssd Colonna hanno partecipato alla “prima giornata del gemellaggio Napoli-Roma”, organizzata (anche nel ricordo di Ciro Esposito) dall’associazione Argons, molto attiva nel sociale sul territorio del capoluogo campano. «La nostra comitiva, un gruppo di circa 60 persone – racconta il presidente del Colonna Giancarlo Urgolo –, è partita attorno alle 6 del mattino da Colonna e tre ore più tardi è giunta a destinazione, vale a dire presso il centro sportivo “Monfalcone” in località Poggioreale. L’accoglienza dei componenti della Argons e del loro presidente Vincenzo Napoletano (tra l’altro cugino del dirigente del Colonna Enzo Quatraro, ndr) è stata semplicemente fantastica, non ci hanno fatto mancare nulla sin dal momento dei saluti. In un’atmosfera di grande festa sono cominciate le partitine (eccezionalmente di calcio a 5) tra le nostre formazioni e quelle dell’associazione napoletana che fa un grandissimo lavoro a livello sociale nella zona di Napoli e il “gran finale” è stato rappresentato dalla sfida tra i genitori delle due società. Oltre al gagliardetto, abbiamo consegnato ai rappresentanti della Argons una targa speciale e ovviamente li abbiamo sin d’ora invitati a “restituirci la visita” il prossimo anno». La manifestazione, che ha visto la partecipazione di alcuni esponenti politici, di televisioni locali e del comico Luca Sepe, si è conclusa attorno alle 13 e a quel punto la Argons ha permesso alla corposa comitiva di Colonna di poter fare un ricco e abbondante pranzo. «Nel pomeriggio, assieme ai ragazzi e ai loro genitori – continua il racconto Urgolo – abbiamo approfittato per una passeggiata sul lungomare e in alcuni dei bellissimi posti che sa offrire Napoli». Davvero positivo anche l’impatto a livello societario. «Ho conosciuto per la prima volta non solo il presidente della Argons, Napoletano, ma anche tutti i componenti dell’associazione – sottolinea Urgolo - e devo dire che sono davvero persone straordinarie, il cui quotidiano impegno è assolutamente meritorio e permette ai ragazzi di quelle zone di non intraprendere delle cattive strade non solo nello sport, ma soprattutto nella vita di tutti i giorni». La stagione del Colonna, ormai, è quasi agli sgoccioli: il count down verso la tradizionale festa di chiusura è cominciato, l’appuntamento è fissato per sabato 11 giugno.
 

Sport
immagine

Redazione

Colonna (Rm) – Una bella esperienza, un modo sicuramente originale di fare gli ultimi passi in questa stagione 2015-16. Due gruppi del settore giovanile della Ssd Colonna, quello dei 2001 affidato a mister Sandro Giovannoni e quello dei 2002 guidato da Daniel Fedeli, parteciperanno ad una giornata-evento all’insegna di calcio e sociale in quel di Napoli. L’iniziativa, subito approvata con entusiasmo dal club e in primis dal presidente Giancarlo Urgolo, è stata promossa dal dirigente Enzo Quatraro che spiega com’è nata l’idea. «Un mio cugino, Vincenzo Napoletano, è presidente dell’associazione Argons che è molto attiva nel capoluogo campano in ambito sportivo soprattutto con l’intento di cercare di togliere i ragazzi dalla strada. Per domenica ha organizzato un evento (che sarà seguito anche da alcune televisioni del posto, ndr) legato al calcio che, però, vivrà momenti di puro divertimento grazie alla presenza del comico Luca Sepe alternati a momenti più “solenni” attraverso la presenza di personaggi delle istituzioni locali. L’invito che la Argons ha fatto al Colonna ha un significato preciso e cioè quello di voler tornare a riavvicinare calcisticamente i territori di Napoli e Roma che tanti anni fa erano uniti da un forte gemellaggio tra i tifosi delle due squadre di serie A e che negli ultimi tempi, invece, hanno vissuto e vivono momenti di forte tensione». La folta comitiva della Ssd Colonna (56 persone tra giocatori, tecnici, dirigenti e genitori) dovrà fare una “levataccia”: la partenza, infatti, è prevista per le 6,15 circa anche perché il programma della manifestazione (che vedrà mini-gare di calcio a 5 tra vari gruppi) comincerà attorno alle 9,30 e poi proseguirà fino a metà pomeriggio. Il rientro del gruppo del Colonna è previsto in serata. «Sarà indubbiamente una bella esperienza per i nostri ragazzi – conclude Quatraro – che potranno fare una sorta di “gita” all’insegna dello sport e conoscere una realtà sociale molto importante nel territorio di Napoli».
 

Sport
immagine

Redazione

Colonna (Rm) – Erano rimasti praticamente solo loro a giocare gare ufficiali nel settore basket della Ssd Colonna. Venerdì scorso con la gara casalinga contro Grottaferrata sono terminate anche le fatiche dell’Under 13 di coach Alessandro Miglio: la squadra ha sofferto un po’ dal punto di vista dei risultati ottenuti, ma secondo l’allenatore è stato comunque un anno prezioso. «Va considerato che questo gruppo ha giocato con soli tre ragazzi nati nel 2003, mentre ne avevamo ben otto del 2004 e addirittura uno del 2005. Questo significa che nella prossima stagione la gran parte di questi ragazzi potrà rigiocare in questa categoria e sicuramente avranno fatto esperienza di quanto vissuto quest’anno. Nel complesso, sono soddisfatto di come si è comportato il mio gruppo». Nelle ultime due gare, giocate la scorsa settimana in maniera ravvicinata, il Colonna ha ceduto di 14 e 15 punti rispettivamente sul campo del Frascati e in casa contro Grottaferrata. «Due club che hanno lavorato tanto sul settore giovanile negli ultimi anni e che indubbiamente si sono dimostrati avversari molto forti, ma i ragazzi hanno dato il massimo e sono usciti dal campo a testa alta – sottolinea Miglio – Tra l’altro nella precedente sfida con Frascati il passivo era stato nettamente più ampio e questo testimonia il nostro percorso di crescita». Che, ovviamente, deve proseguire nella maniera più rapida possibile a cominciare dal principale “difetto” che Miglio ha riscontrato nei suoi atleti. «I nostri ragazzi devono essere maggiormente convinti delle proprie possibilità: hanno scarsa fiducia in loro stessi nella preparazione delle partite, salvo poi accorgersi al momento di giocare di non essere così inferiori all’avversario. Ma questo è un problema molto legato anche all’età e a mio modo di vedere tranquillamente superabile nel corso del tempo». La stagione dell’Under 13, ufficialmente terminata, non è comunque affatto finita. «Abbiamo davanti almeno ancora un mese di allenamenti in cui cercheremo anche di fare amichevoli con le squadre del circondario anche per cominciare a lavorare in vista della prossima stagione» conclude Miglio.
 

Inizio
<< 10 precedenti
Pubblicitá
SEPARATORE 5PX banner - 925 SEPARATORE 5PX 113 2 puntata SEPARATORE 5PX 113 1 puntata SEPARATORE 5PX ITALA SCANDARIATO SEPARATORE 5PX DISTANZIATORE
Tag cloud
Seguici su
Rss
L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direttore@osservatorelaziale.it)
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact