Tag Titolo Abstract Articolo
DISTANZIATORE
Politica
Tersigni: “Chi preferisce giocare su più fronti non cresce”
immagine

 

Red. Politica


NEMI (RM)
– Il neo eletto consigliere di minoranza a Nemi Stefano Tersigni lascia la compagine politica di Fratelli D’Italia per aderire a Noi con Salvini. "Comunico ufficialmente le mie dimissioni  da 'Fratelli d'Italia' e la mia adesione a 'Noi con Salvini'. – Dichiara Tersigni -  Queste ultime elezioni amministrative – prosegue - testimoniano che la coerenza e la correttezza di chi ha guidato 'Noi con Salvini' lo ha portato a essere il primo partito del centrodestra nella provincia di Roma, mentre chi preferisce giocare su più fronti non cresce. E' per me un onore essere il primo Consigliere Comunale dell'area dei Castelli Romani di 'Noi con Salvini'. Un ringraziamento particolare lo rivolgo al Coordinatore dell'area dei Castelli Romani Bruno Berardinelli per aver creduto fin da subito nella mia candidatura a Sindaco di Nemi e con lui il mio impegno sarà quello di far crescere ancor di più il movimento in tutti i comuni castellani anche in previsione delle prossime sfide elettorali che ci attendono. Grazie al coordinatore della Provincia di Roma di 'NCS' Marco Mercante – conclude il consigliere di opposizione - per avermi accolto all'interno del movimento e soprattutto, grazie alle sue capacità politiche e umane, per aver portato 'Noi con Salvini' ad essere il traino del centro destra nella provincia di Roma."

 

Amministrative 2017
Il consigliere di opposizione di Insieme per Nemi augura buon lavoro a tutti
immagine


NEMI (RM)
- "Voglio ringraziare tutti coloro che hanno creduto nelle nostre idee e nel nostro progetto per Nemi. Posso solo garantire che la stessa passione con la quale mi sono sempre impegnato in politica, animerà i miei prossimi cinque anni di opposizione in Consiglio Comunale. Auguro un buon lavoro al Sindaco Bertucci, alla sua maggioranza e ai due consiglieri di opposizione della lista 'Ricomincio da Nemi'. Lo dichiara in una nota Stefano Tersigni, neo eletto Consigliere Comunale della lista 'Insieme per Nemi'.

Amministrative 2017
Le fermate della navetta saranno ben distribuite, saranno molte e toccheranno ogni angolo del Paese
immagine

 

NEMI (RM) -  "Se eletto Sindaco, una delle prime cose che realizzeremo sarà il collegare ogni zona di Nemi con un bus-navetta. Le fermate della navetta saranno ben distribuite, saranno molte e toccheranno ogni angolo di Nemi . La navetta sarà gratuita per i residenti, a pagamento per i visitatori e sarà attiva già da fine Luglio." Lo dichiara in una nota Stefano Tersigni, candidato Sindaco di Nemi con la lista 'Insieme per Nemi'.

L'intervista
Il candidato sindaco Stefano Tersigni: "Rimetterò la bellissima fontana in piazza Umberto I"
immagine

 

di Ivan Galea

 

NEMI (RM) - Tersigni, questo quotidiano notoriamente porta avanti vere e proprie battaglie, insieme a noti esponenti che da sempre si sono schierati a tutela del verde, per tutelare l’ambiente da speculazioni edilizie e quindi per salvaguardare il patrimonio naturalistico di Nemi. La nostra domanda è la seguente: lei ha detto che se necessario porterà Nemi fuori dal Parco Regionale dei Castelli Romani, per quale motivo?
Grazie per avermi fatto questa domanda. È una questione delicata e per me di primaria importanza. Vorrei che il messaggio passasse in maniera cristallina: io sono un convinto ambientalista e la tutela del verde per me è una priorità. Non a caso da anni ho scelto Nemi come paese in cui vivere e mettere su famiglia. Per questo motivo dico no alla cementificazione scellerata. Ho detto che sono disposto ad uscire dal Parco se non mi permetteranno di realizzare i parcheggi auto, senza cementificazione, nelle aree già di proprietà comunale come l’orto e il campetto dei frati. Ma più che di uscita ho parlato di riduzione della percentuale di territorio comunale all’interno del Parco Regionale dei Castelli. Bisogna liberare Nemi dall’emergenza parcheggi proprio per tutelarne le sue bellezze storico naturalistiche e preservare il centro storico e dintorni da invasioni di auto che non trovano stalli. E poi mi sembra che ultimamente i pareri del Parco rappresentino un paradosso rispetto alla mission che lo stesso Ente sovra comunale ha riguardo la salvaguardia dell’ambiente. O sbaglio?

Oltre ai parcheggi le interessa altro?
Certamente sì. È mia ferma intenzione recuperare i sentieri naturalistici esistenti sul territorio che oggi sono nell’incuria e nel degrado.

E come ha intenzione di farlo?

Non basta una semplice pulizia. Bisogna recuperarli e proteggerli con un’azione di manutenzione costante e anche di educazione al rispetto dell’ambiente e del territorio. La natura è la nostra prima fonte di ricchezza che permetterà a Nemi un vero e radicale rilancio turistico tanto auspicato dai cittadini. Basta vedere anche in che stato si trova il sentiero Le Prata con sacchi d’immondizia, scalini rotti, illuminazione obsoleta, il fontanile rimesso a posto solo per metà. Per non parlare della bellissima fontana che si trovava in piazza Umberto I e che adesso si trova al Museo delle Navi chissà in quale stato. Io ho intenzione di rimetterla al suo posto originario, una fontana d’altri tempi che ben si sposerebbe con le luci romantiche dei lampioni che furono: gialline, antiche che rendevano magico il centro storico di Nemi. Nemi deve tornare agli antichi splendori, in questi anni purtroppo ha subito un peggioramento che è sotto gli occhi di tutti. Di esempi ce ne sarebbero tantissimi: chi non ricorda il bel centro canoa immerso nel verde che è stato completamente demolito? Era un fiore all’occhiello sul lungolago e non mi sembra desse disturbo a nessuno. Non abbiamo bisogno di luci a terra che si rompono in continuazione ma di eccellenze che avevamo già e che sono state deturpate e oggetto di vera e propria razzia, pezzo per pezzo. 

Amministrative 2017
Il tema emergenza immigrazione ha tenuto banco per gran parte della serata. Tersigni: "Grazie a Bertucci Nemi è a rischio arrivo di 100 immigrati"
immagine

 

Red. Politica

 

NEMI (RM) - Una sala stracolma di cittadini di Nemi quella di ieri presso l'Hotel Monte Artemisio per la cena organizzata dal candidato sindaco Stefano Tersigni molto apprezzato per il discorso che ha fatto alle persone e per la sua decisione e idee chiare: “L’11 giugno avete un potere enorme in mano, quella matita è uno strumento importantissimo per scegliere di tutelare Nemi oppure lasciarla al degrado all’abbandono e a questa ipotesi sciagurata di vedersi invasi da 100 immigrati”. 

 

In sala presenti anche il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Fabrizio Santori, Federica Nobilio coordinatrice per il Lazio del Comitato Terra Nostra - Italiani con Giorgia Meloni, Giovanni Cascella segretario di Area Democratica il movimento fondato da Marco Mattei e gli ex sindaci e fondatori di Insieme per Nemi Cinzia Cocchi e Alessandro Biaggi e personaggi storici nemesi che hanno apprezzato moltissimo le parole di Tersigni. 

 

Il tema emergenza immigrazione ha tenuto banco per gran parte della serata: “Grazie all' adesione della giunta Bertucci allo Sprar – ha detto Tersigni -  Nemi è a rischio arrivo di 100 immigrati. Un documento della Prefettura indica un numero di 100 migranti ogni Comune della provincia di Roma (compresa Nemi) che ha una popolazione fino a 3000 abitanti. Nessun nemese potrà più sentirsi sicuro per strada e nella propria abitazione, il fragile tessuto sociale ed economico di Nemi sarà leso in modo irreversibile. Bertucci ha provocato e voluto tutto ciò e Cortuso ha dichiarato di non aver problemi nell'accoglierli. Solo i cittadini possono scongiurare questa catastrofe votando la lista 'Insieme per Nemi'. Io, infatti, se eletto Sindaco ritirerò l'adesione allo Sprar e contrasterò con ogni mezzo l'arrivo di immigrati a Nemi!”

 

Il candidato sindaco ha ribadito che il programma di Bertucci del 2017 è identico a quello del 2012, questo perché nel 2012 erano state fatte delle promesse non mantenute o meglio una piccolissima parte è stata mantenuta con chiaro riferimento ai cantieri elettorali sorti negli ultimi due mesi che riguardano l’ordinaria manutenzione e perlopiù opere effettuata dalla Città Metropolitana, dall’Acea e dall’Enel. Tersigni ha parlato quindi di “briciole” che a suo dire il sindaco uscente ha donato in questi ultimi due mesi di campagna elettorale: “Questo significa amministrare male e amministrare non nell’interesse dei cittadini perché quando c’è un programma costruito sulle esigenze delle persone e soprattutto di facile realizzazione perché nessun punto del nostro programma prevede spese da parte del Comune quindi siamo dalla parte giusta e ci poniamo in maniera corretta agli elettori senza promettere mari e monti. Faremo solo ciò che è importante per Nemi e per i cittadini. Siamo qui per risolvere le esigenze che si sono create in questo tempo. Voglio essere il sindaco di tutti e per tutti. Un sindaco vicino alla gente”.

 

Tersigni si è riferito al fatto che una volta eletto aprirà uno sportello di ascolto a servizio dei cittadini e ha garantito la sua presenza fissa e fisica uno o due giorni a settimana presso questo sportello per accogliere tutte le richieste, le segnalazioni e i problemi del quotidiano. Tersigni ha parlato anche di umiltà e ha chiesto “aiuto” ai cittadini nello sposare questo progetto invitando i suoi tantissimi ospiti a dare fiducia a tutta la squadra composta da tante donne, giovani e professionisti scesi in campo con tanta passione. Dopo queste parole tutta la sala ha applaudito con passione, in maniera prolungata. “Dobbiamo avere il coraggio di cambiare, mandiamo via gli affaristi della politica, mandate via quelli che sono pronti a svendere il nostro futuro e futuro dei nostri figli!”
 

L'intervista
Tersigni: "L'appuntamento per i cittadini è alla cena che verrà offerta mercoledì 31 maggio alle ore 20 presso il Ristorante Albergo “Monte Artemisio”
immagine

 

Red. Politica


NEMI (RM)
- La video intervista a Stefano Tersigni candidato sindaco di Nemi con la lista “Insieme per Nemi” sostenuta dall’intera area di centrodestra oltreché da Area Democratica di Marco Mattei e da Rinascimento di Vittorio Sgarbi. Il candidato sindaco dopo aver spiegato le ragioni che lo hanno portato a non accettare il confronto con gli altri due candidati a sindaco di Nemi elenca uno per uno, carte alla mano, tutti i punti che non sono stati attuati in 5 anni di governo che facevano parte del programma elettorale del 2012 del sindaco uscente di Nemi Alberto Bertucci. Tersigni inoltre ha affrontato il tema dell’emergenza migranti, alla luce del fatto che il sindaco uscente di Nemi ha da poco firmato lo Sprar e promette che qualora diventerà sindaco a costo di farsi denunciare dal Prefetto non permetterà l’ingresso nemmeno di un solo migrante a Nemi. In conclusione Tersigni ha dato appuntamento ai cittadini alla cena che verrà offerta mercoledì 31 maggio alle ore 20 presso il Ristorante Albergo “Monte Artemisio”.
Buona visione.      

Politica
Il candidato sindaco di Insieme per Nemi non parteciperà al confronto di giovedì 25 maggio 2017
immagine

 

Red. Politica

NEMI (RM)
- Dopo che il sindaco uscente di Nemi  Alberto Bertucci ha comunicato di non partecipare al confronto tra candidati a sindaco promosso da L’Osservatore d’Italia in occasione della trasmissione in diretta OFFICINA STAMPA, il web talk del giovedì condotto dalla giornalista Chiara Rai e dopo ben 17 giorni di attesa, da parte della redazionedel giornale nell'apprendere che tra impegni, calendario e agende da guardare, Alberto Bertucci rispondeva che aveva deciso di partecipare ad “un solo ed unico incontro tra i candidati a sindaco. Avendo già confermato in precedenza con un’altra testata un appuntamento di questo tipo, ho deciso di mantenere occupata solo quella data. Grazie”.

Arriva la nota del candidato di Insieme per Nemi Stefano Tersigni in cui comunica di non partecipare al confronto previsto per giovedì 25 maggio 2017: "Il candidato Sindaco Bertucci non ha aderito al confronto organizzato dal quotidiano “l'Osservatore Laziale' ma ha aderito solo a quello proposto per domani da 'Castelli Notizie'. Si sente così più tranquillo forse? Si, sarà per lui un confronto tranquillo perchè io non parteciperò. Si confronterà con se stesso e spero possa, in questa occasione, riflettere su ciò che non ha fatto in questi cinque anni deludendo così le aspettative di molti. Invito i due candidati Sindaco a svolgere un confronto in pubblica piazza dove saranno gli stessi cittadini a porre le domande! Io domani sarò tra la gente per ascoltare le loro esigenze e proposte e per sottoporre loro le mie soluzioni. Ringrazio 'Castelli Notizie' per l'invito ma io non mi piego alle imposizioni di nessuno." Lo dichiara in una nota, Stefano Tersigni, candidato Sindaco di Nemi con la lista 'Insieme per Nemi'.
 

Politica
Martedi 23 maggio presso il 'bar dei pini' (corso Vittorio Emanuele - Nemi) alle ore 18:30
immagine

 

Red. Politica


NEMI (RM)
- Dopo la formalizzazione della lista dei candidati di centrodestra,  che corrono per la carica di consigliere al Comune di Nemi con la lista “Insieme per Nemi " che vede l'aspirante primo cittadino Stefano Tersigni sfidare il sindaco uscente Alberto Bertucci e il candidato della lista "Ricomincio da Nemi" Carlo Cortuso, arriva la presentazione agli elettori di Nemi della squadra che affianca Tersigni nella corsa al governo del piccolo paese delle fragole. "Presenteremo i candidati della nostra lista martedi 23 maggio presso il 'bar dei pini' (corso Vittorio Emanuele - Nemi) alle ore 18:30. - Fa sapere Stefano Tersigni - Le 10 persone capaci di allontanare definitivamente il torpore amministrativo di questi ultimi cinque anni saranno presenti ! ".

 

Una lista, quella di Insieme per Nemi che ha già ricevuto il pieno sostegno da parte di Forza Italia, di Noi con Salvini, di Terra Nostra - Italiani con Giorgia Meloni, del Movimento fondato da Marco Mattei (Area Democratica), nonché dal partito di Vittorio Sgarbi (Rinascimento) al quale Tersigni ha già proposto l’assessorato alla Cultura. La compagine che accompagnerà quindi Stefano Tersigni all'appuntamento con le urne del prossimo 11 giugno vede nomi che rappresentano ognuno delle specifiche competenze come la cultura, l'arte e il commercio e che si propone di "restituire a Nemi quel decoro e quei servizi di cui oggi Nemi è carente. Ma non solo, perché le esigenze dei cittadini devono tornare al primo posto".


Ecco i nomi dei candidati consiglieri della lista "Insieme Per Nemi": 
Barscigliè Ivana, Bianchi Cesare, Borgognoni Laura, Castelli Simona, Cavaterra Andrea, Cavaterra Mascia, Gagliardi Denise, Piersanti Giovanni, Saudelli Maurizio, Scarpellini Laura"Presenteremo i candidati della nostra lista martedi 23 maggio presso il 'bar dei pini' (corso Vittorio Emanuele - Nemi) alle ore 18:30. Le 10 persone capaci di allontanare definitivamente il torpore amministrativo di questi ultimi cinque anni saranno presenti ! " Lo dichiara in una nota Stefano Tersigni, candidato Sindaco di Nemi con la lista civica 'Insieme per Nemi'.

Politica
"Noi lottiamo solo per il bene di Nemi e per una politica onesta e trasparente.''
immagine


Nota di Tersigni Stefano Tersigni, candidato Sindaco di Nemi con la lista civica 'Insieme per Nemi


NEMI (RM) - ''Siamo perplessi e vogliamo capire meglio la situazione politica, Azzurra Marinelli parla al posto del marito Cortuso e attacca sempre me e quasi mai Bertucci.
Sia la lista a conduzione familiare di Azzurra Marinelli e Cortuso che quella di Bertucci vogliono portare gli immigrati a Nemi... Strani connubi aleggiano su Nemi. L' unica cosa certa è che tutto il centrodestra è compatto sulla mia candidatura a Sindaco e anche dato questo presupposto avvicina persone di altra appartenenza politica solo perché sposano il nostro programma e l'onestà con la quale lo proponiamo. Abbiamo già dimostrato di poter resistere a testa alta a pressioni e attacchi quindi fate pure mentre noi lottiamo solo per il bene di Nemi e per una politica onesta e trasparente.''
 

Politica
"Il sindaco uscente che fa campagna elettorale inaugurando la casetta Acea alla presenza delle scolaresche e Tersigni che pensa di poter afferrare improvvisamente la falce e il martello"
immagine

 

Nota di Azzurra Marinelli segretario del Pd di Nemi

NEMI (RM)
- “Sentire le parole del candidato a sindaco Tersigni che parla a favore dell’acqua pubblica e critica la casetta Acea appena inaugurata in piena campagna elettorale dal sindaco uscente è davvero un paradosso! Capiamo che mancano pochi giorni al voto delle amministrative ma vedere che pur di racimolare qualche voto in più ci si cambia d’abito e ci s’improvvisa vicini alle idee di sinistra andando contro le linee d’indirizzo ereditate dal centrodestra è davvero deprimente. Biaggi e Cocchi avrebbero potuto ben informare il digiuno Tersigni che quando in seduta di consiglio comunale circa un decennio fa, sia loro che l’allora vicesindaco Alberto Bertucci votarono tutti “amorevolmente” insieme per il passaggio dalla gestione comunale dell’acqua all’Acea. Lo posso dire con certezza perché allora ero consigliere comunale di opposizione e ricordo bene quel momento. Biaggi, Cocchi e Bertucci erano favorevoli alla privatizzazione dell’acqua! E adesso cosa fa Tersigni? Si lamenta dell’aumento delle bollette? Il suo discorso non avrebbe fatto una piega se si fosse collocato in un altro contesto politico ma invece è chiaramente un esponente di centrodestra e ha addirittura ereditato il simbolo “Insieme per Nemi” e con esso il peso di tutte le scelte politiche prese dalle colonne portanti di Tersigni. Per fortuna i fatti raccontano ben altra storia e mi preme ricordare che all’epoca quando ci fu questo passaggio all’Acea sia io che altre persone di Genzano e paesi limitrofi fondammo il comitato per l'acqua pubblica insieme a Patrizia Corrieri e Carlo Cortuso. E al referendum soltanto i partiti di sinistra si schierarono per l'acqua pubblica, non certo Insieme per Nemi, il simbolo ereditato da Tersigni. Auspichiamo di non vedere più certi teatrini: il sindaco uscente che fa campagna elettorale inaugurando la casetta Acea alla presenza delle scolaresche e Tersigni che pensa di poter afferrare improvvisamente la falce e il martello e poi sostenere di voler uscire dalla tutela del Parco regionale dei Castelli Romani. Temo però che di uscite fuori dalle righe ce ne saranno ancora! Per fortuna che i nemesi non si fanno facilmente distrarre da questi giochi trasversali elettorali”
 

Inizio
<< 10 precedenti
Pubblicitá
SEPARATORE 5PX DISTANZIATORE
Tag cloud
Seguici su
Rss
L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direttore@osservatorelaziale.it)
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact