Tag Titolo Abstract Articolo
DISTANZIATORE
Il caso
Equi diritti: non abbassiamo la guardia!"
immagine


Redazione

 

ROCCA PRIORA (RM) - Ci risiamo, dopo oltre un ventennio di "affidamenti diretti" alla stessa identica societa', il Comune di Rocca Priora, riaffida il Trasporto Pubblico Locale alla medesima ditta. Una ditta gia' oggetto di dure critiche lo scorso anno, per aver aumentato del ben il 50% la tariffa dell'abbonamento Scuola-Bus, senza che tale maggiore esborso per i cittadini trovasse riscontro in una qualche delibera del Consiglio Comunale

Innanzi tutto un paio di precisazioni: E' la Regione Lazio a finanziare, ovviamente con denari pubblici, il costo del TPL Roccapriorese per oltre il 90% della relativa spesa. Inoltre, come da tabelle accluse al tempo da EQUI DIRITTI, il servizio Scuola-Bus del Comune di Rocca Priora, appare tra i piu' costosi (30 euro mensili a bambino ed impossibilita' di fruire di una riduzione per una sola corsa giornaliera), della maggior parte dei Comuni dei Castelli Romani. Lo stesso continuo, reiterato e pedissequo ricorso all'Istituto dell' "affidamento diretto" nel corso dell'ultimo ventennio, gia oggetto di Esposto c/o la Procura della Repubblica di Velletri e all'Autorita' Nazionale Anticorruzione, appare, nonostante le risibili giustificazioni contenute nel nuovo atto di affidamento, meritevole di ulteriori attente valutazioni.

Per l'ennesima volta, i cittadini vengono privati della possibilita' che un servizio di siffatta importanza, venga affidato secondo quei criteri di economicita' e qualita' dei servizi, che sarebbero certamente garantiti da una gara di evidenza pubblica, piu' conforme alle normative Nazionali ed Europee. Non vorremmo che, come acclarato in altri Comuni, dietro il beneficio dell'affidamento diretto reiterato negli anni in favore delle medesime ditte, non si celassero interessi clientelari e/o parentali di qualsivoglia amministratore pubblico. Un suggerimento ai probi amministratori del Comune di Rocca Priora: Oltre ad adeguarsi in materia di appalti, sarebbe forse il caso di installare delle pensiline presso le fermate dello Scuola-Bus, ove mamme e bambini possono riparasi dalle interperie nei mesi invernali, in attesa della corsa. E' vero che siamo in piena siccita' ed in emergenza idrica ma siamo in estate e presto il clima rigido del piu' alto dei Castelli Romani tornera' a farsi sentire. D'altronde si sa: A Rocca Priora, quando piove, piove!

Emergenza idrica
"Un'emergenza più che annunciata - spiega il Sindaco Damiano Pucci - e a farne le spese sono moltissimi Comuni del Lazio e migliaia di cittadini-utenti"
immagine

 

Redazione


ROCCA PRIORA (RM) - A causa dei forti consumi e della conseguente riduzione della portata disponibile dal campo pozzi della Doganella, il gestore del servizio idrico ACEA ha comunicato al Comune di Rocca Priora un'ulteriore integrazione degli orari di turnazione, oltre quella già prevista nel territorio. La situazione si conferma critica nonostante la possibilità di derivare più acque dalle sorgenti del Pertuso, pertanto tutti i giorni, dalle 21 alle 6 è previsto lo spegnimento dell'impianto di sollevamento idrico "Montefiore"; Questa misura si rende necessaria per favorire il corretto rinvaso del sistema di approvvigionamento e comporterà, di fatto, la sospensione dell'alimentazione idrica ai Piani di Caiano-Valle Latina, nelle Zone specificate così come da nota allegata.
"La comunicazione che abbiamo ricevuto da ACEA ci informa che aumenteranno le ore di interruzione del flusso idrico, è un'emergenza più che annunciata - spiega il Sindaco Damiano Pucci - e a farne le spese sono moltissimi Comuni del Lazio e migliaia di cittadini-utenti. Seriamente preoccupati per le ricadute sociali di questa situazione, avevamo chiesto una convocazione urgente della conferenza dei Sindaci del bacino idrico Ato2, ma siamo stati rimandati a Settembre. A Rocca Priora, già nel mese di Maggio era stato convocato un Consiglio Comunale straordinario sull'emergenza idrica, al termine del quale è stata approvata all'unanimità una delibera per denunciare gli inadempimenti di ACEA ATO2 nel contratto di servizio. Le pesantissime interruzioni che siamo costretti ad osservare e che, dopo questa nota apprendiamo, aumenteranno ancora di più e ci preoccupano non poco poiché riteniamo fortemente compromessi anche i livelli minimi del servizio. Quello che ci fa sentire maggiormente penalizzati - conclude Pucci - è che quando si è parlato di turnazioni a Roma c'è stata una mobilitazione generale di tutti i livelli di governo, mentre quando a pagare il prezzo della siccità sono i comuni della Provincia e, in questo caso, dei Castelli Romani e Monti Prenestini, tutti dormono sonni tranquilli".

Sport
immagine

Redazione

Rocca Priora (Rm) – Il Rocca Priora è ripartito di slancio. Dopo il ritorno (da presidente) di Marco Rocchi, la nuova squadra societaria del club castellano sta prendendo forma. Un ruolo molto importante all’interno dell’organigramma lo occuperà Francesco Comiano, noto dirigente che arriva da un’importante esperienza come direttore tecnico della Scuola calcio della Lepanto Marino. Comiano avrà il medesimo ruolo anche a Rocca Priora, ma lo “allargherà” anche al settore agonistico. «Innanzitutto vorrei ringraziare tutti coloro con cui ho collaborato a Marino, due anni fa con l’Asd Marino calcio e la stagione appena chiusa con la Lepanto: sono stati mesi fantastici in cui ci siamo presi grandi soddisfazioni. Il calcio, però, è fatto anche di scelte diverse e quest’anno ognuno ha deciso di andare per la sua strada. Chiusa l’esperienza alla Lepanto – continua Comiano -, pensavo di dedicarmi esclusivamente alla scuola portieri Imparando (di cui è general manager, ndr) e invece è arrivata questa chiamata da Rocca Priora a cui non potevo dire di no». Le prime sensazioni sono molto positive. «Ho trovato dirigenti di grandissima disponibilità, dal presidente Rocchi a tutti gli altri membri del club. C’è tanto entusiasmo e voglia di ripartire: questo sarà il verbo principale del nostro primo anno di lavoro. Abbiamo la possibilità di ripartire da una buona base (due anni fa il club era arrivato ad ottenere ben tre categorie regionali perdendole lo scorso anno a causa di profondi cambiamenti societari, ndr), anche se ci sarà da ricostruire molto. Possiamo contare su una struttura dalle potenzialità notevolissime e sono convinto che nel tempo e con la giusta dose di serenità si possa fare un ottimo lavoro come ha dimostrato l’esperimento del partecipatissimo “Summer day” dello scorso 2 luglio». L’arrivo di Comiano (che sarà affiancato dal direttore sportivo Enrico Santarelli e dal responsabile della Scuola calcio Stefano Genovese) porta “in dote” anche quello della scuola portieri Imparando che conta nel suo staff professionisti del calibro di Emanuele Maggiani e David Quironi. «La Imparando gestirà tutto il “comparto” dei numeri uno del Rocca Priora, dalla prima squadra alla Scuola calcio e terrà il suo “Open day” il prossimo 9 settembre dalle 17,30 alle 19,30» conferma Comiano. La società, che ha stabilito quote di iscrizione davvero alla portata di tutti, ha definito il giorno di raduno dei gruppi dell’agonistica: il primo settembre toccherà alle due selezioni dei Giovanissimi, il 5 settembre alla Juniores e il 6 alle due Allievi. Per le categorie della Scuola calcio ci saranno tre giorni di Open day: il 7 e 8 settembre dalle 17,30 alle 19,30 e il 10 settembre dalle 9,30 alle 12.
 

Sport
immagine

Redazione

Rocca Priora (Rm) – E’ stato un anno estremamente complicato per il Rocca Priora, soprattutto a livello di settore giovanile. Ma ora arriva un’importante svolta per la società castellana: Marco Rocchi, già presidente della Vivace Rocca Priora e vice presidente dell’Asd Rocca Priora calcio fino alla scorsa estate, rientra in società e lo fa dalla porta principale. L’ex presidente Lucio Santurro, che rimane comunque in società, gli ha ceduto la carica di massimo dirigente e per Rocchi il lavoro è già cominciato. «Se dovevo rientrare e metterci la faccia, dovevo farlo con il ruolo di maggior responsabilità. L’anno scorso avevo dato le dimissioni, pur senza rompere i rapporti con nessuno, perché era diventato troppo gravoso il mio compito in relazione alla figura che occupavo. Successivamente ho ricoperto il ruolo di team manager della Lupa Castelli Romani vivendo una bellissima esperienza di qualche mese nel mondo della Lega Pro, poi a novembre ho dovuto fermarmi per una serie di motivazioni legate principalmente alla mia attività lavorativa e da quel momento ho continuato a seguire da fuori il calcio e la prima squadra dello stesso Rocca Priora (che ha militato in Prima categoria, ndr). Ma per vent’anni ero abituato a un’attività dirigenziale frenetica e lo stare fuori da questo giro ha sicuramente inciso sulla mia voglia di rientrarne al più presto: è capitata questa opportunità e sono rientrato in questa che sento come una società speciale. Assieme a me ci saranno anche altre persone del posto che aiuteranno la causa del Rocca Priora, speriamo di riuscire a coinvolgere tanti ragazzi del territorio e non solo». Rocchi ha ben chiaro in mente quali saranno gli obiettivi. «Sulla prima squadra l’idea è quella di non sprecare il buon lavoro fatto durante la scorsa stagione: se ci saranno i presupposti e facendo sempre il passo secondo la nostra gamba, ci piacerebbe riformare la Prima categoria. Ma il cuore del nostro progetto riguarderà il settore giovanile che un’estate fa lasciammo con ben tre categorie regionali nell’agonistica: ripartiremo chiaramente dai provinciali e la speranza è di riuscire a ricreare almeno un gruppo per ogni categoria tra Juniores, Allievi e Giovanissimi per poi fare più gruppi possibili di Scuola calcio. Il compito è arduo, ma non abbiamo paura di lavorarci a fondo». Il Rocca Priora ha già cominciato i raduni per le squadre dell’agonistica: gli Allievi (nati nel 2000 e 2001) si rivedranno oggi pomeriggio alle 17,30 al Montefiore e poi ancora martedì prossimo alla stessa ora, la Juniores sosterrà il primo incontro lunedì sempre alle 17,30 e comunque i raduni si terranno mediamente due volte a settimana e chiunque volesse provare può recarsi direttamente al centro sportivo.
 

Cronaca
Il sindaco: "Ci siamo fatti interpreti delle istanze dei cittadini"
immagine

Red. Cronache

Rocca Priora (RM) - Nel Consiglio comunale di Mercoledì 27 Aprile, il Sindaco di Rocca Priora, Damiano Pucci, ha comunicato che l’Amministrazione comunale ha definitivamente archiviato il progetto di realizzazione di un tempio crematorio in località Fontana Chiusa.
“Ci siamo presi queste settimane per raggiungere un accordo bonario anche con la società stessa affinché rinunciasse alla realizzazione del tempio – ha spiegato il Sindaco Pucci in Consiglio comunale. – Ci siamo fatti interpreti delle istanze dei cittadini. Dopo il rinvio della Conferenza dei Servizi e la comunicazione da
parte della società di rinunciare alla realizzazione del progetto, il prossimo passo sarà quello di ritirare in via definitiva la delibera del 26 Gennaio”.
 

Eventi
C’è tempo dunque anche dal 28 al 30 agosto per partecipare alla sagra
immagine

Redazione

Rocca Priora (RM)
- Grande successo di pubblico per il primo fine settimana della Sagra dell’Agnello di Colle di Fuori. Giunta alla sua 45esima edizione, la sagra, diventata ormai un appuntamento immancabile nel panorama delle feste dei  Castelli Romani, si svolge nei due fine settimana che concludono il mese di agosto ed è organizzata dall'associazione culturale "Colle di Fuori Giovane".

C’è tempo dunque anche dal 28 al 30 agosto per partecipare alla sagra, con gli stand enogastronomici aperti dalle 19,00 in poi presso piazza Capranica: protagonista l’agnello naturalmente, cucinato in tanti modi, dai primi piatti fino agli arrosticini e al classico agnello alla brace. La novità inserita in menu dallo chef Zi Richetto, per questa edizione, è l’abbacchio alla cacciatora.

Tra le novità anche la mostra mercato, con tanti artigiani della zona e una degustazione di pecora di ricotta appena fatta, dalle 17,30 in poi.

Tutte le sere spettacoli per ballare: venerdì 28 agosto la musica popolare degli “Erre 6”, sabato 29 ci saranno i “Figli delle Stelle” mentre domenica 30 agosto, serata conclusiva con i  “Giovani del liscio”.

“Siamo davvero molto soddisfatti per come sta andando la sagra – ha detto Danilo Mariani, presidente dell’A.S.D. “Colle di Fuori Giovane” – e a questo proposito volevo ringraziare tutti coloro che si stanno spendendo per la buona riuscita di questa edizione, in un clima di grande collaborazione che sta dimostrando come, soprattutto le giovani generazioni, tengano a questa festa tradizionale”.

Anche il sindaco di Rocca Priora, Damiano Pucci, è intervenuto per elogiare “il grande lavoro di squadra che è stato fatto per mettere in piedi un’edizione così importante. Colle di Fuori – ha concluso il sindaco – sta mostrando, ancora una volta, una grande vitalità associativa e culturale che che fa bene ai suoi cittadini e a tutto il nostro paese”.
 

Eventi
Uno degli appuntamenti immancabili sia per i cittadini che per i turisti che in questo periodo popolano i Castelli Romani.
immagine

Redazione
 
Rocca Priora (RM)
- Inizia l'8 agosto la dodicesima edizione della Sagra della Bruschetta roccapriorese, una festa che nel corso degli anni si è affermata come uno degli appuntamenti immancabili sia per i cittadini che per i turisti che in questo periodo popolano i Castelli Romani.

La sagra, quest'anno patrocinata dal comune di Rocca Priora, dalla Presidenza del Consiglio Regionale del La zio, dalla Comunità Montana dei Castelli Romani e dei Monti Prenestini e dalla Bcc del Tuscolo, si unisce ai festeggiamenti religiosi per l'Assunta, il 15 agosto, e per San Rocco, patrono del paese, il 16 agosto.

Tutte le sere gli stand gastronomici apriranno alle ore 19,00 per sfornare più di 30 tipi di bruschette, davvero per tutti i gusti. Ci saranno naturalmente anche panini e altre specialità, oltre ai dolci e ad un buon vino castellano. Presente, come ogni anna, anche la pesca di beneficenza i cui ricavati andranno alla Parrocchia di Santa Maria Assunta in Cielo. La novità di quest'anno è il torneo pomeridiano di carte collezionabili  Yu-Gi-Oh!

Il programma religioso inizierà con il Triduo di preparazione alla Festa dell'Assunta, l'11, il 12 e il 13 agosto, dalle 18,00 Adorazione Eucaristica, alle 18,30 recita del Rosario e poi alle 19,00 la Santa Messa. Venerdì 14 agosto, dopo la Messa delle 19,00 ci sarà la Solenne Processione con l'antica immagine dell'Assunta per le vie del paese, accompagnata dalla banda musicale "Corbium". Il 15 agosto, Solennità dell'Assunta, le messe si svolgeranno secondo l'orario festivo.

Il 16 agosto, alle ore 10,00 Santa Messa Solenne in onore del Santo Patrono, San Rocco, a cui seguirà la Processione per le vie del paese con la statua e la reliquia del santo, accompagnata dalla banda musicale "Corbium".

Non potevano mancare gli spettacoli serali, si parte sabato 8 agosto con "I Figli delle Stelle", dalle 20,30 in poi; domenica 9 agosto invece cabaret con "Tato" e poi musica dal vivo con "I Guaranà"; lunedì 10 agosto lo spettacolo musicale de "I Bandana Band"; martedì 11 agosto lo spettacolo di "Cico e Luis"; mercoledì 12 agosto ancora "I Figli delle Stelle"; giovedì 13 agosto si balla con "I Giovani del Liscio"; venerdì 14 agosto, al termine della processione, la Pioggia di Stelle e poi lo spettacolo musicale de "I Guaranà"; sabato 15 agosto "I Figli delle Stelle"; domenica 16 agosto l'orchestra spettacolo "I Domino" e poi la conclusione con lo spettacolo pirotecnico alle ore 24,00.

"I giorni della metà di agosto acquisiscono un significato speciale per Rocca Priora - ha detto il sindaco, Damiano Pucci - nella valorizzazione della sua storia e delle sue tradizioni e nell'accoglienza di visitatori e turisti. Ringrazio per questo il grande lavoro del Comitato Festeggiamenti della Parrocchia Santa Maria Assunta in Cielo, che ha reso sempre più viva la Sagra della Bruschetta e colgo l'occasione per dare il saluto di benvenuto al nuovo parroco, Don Oliver Laurio e a tutti gli ospiti che verranno in piazzale Zanardelli per godere di un panorama straordinario, delle specialità culinarie e dell'ospitalità della comunità roccapriorese".

 

Cronaca
La vittima è il 73enne ingegnere in pensione Alfredo Filier
immagine

di C. R.

Rocca Priora (RM) - Tragica morte per un ciclista che è stato investito sulla via Tuscolana nel territorio di Rocca Priora, cittadina dei Castelli Romani. A perdere la vita Alfredo Filier un ingegnere in pensione che stava rientrando a casa dopo la consueta passeggiata in bicicletta: l’uomo di 73 anni  era solito fare lo stesso tragitto, sovente anche in compagnia di amici.  Ma questa volta non è tornato a casa perché è stato preso in pieno da una Opel Corsa, guidata da una ragazza di Labico, all’incrocio con via del Buero. Non c’è stato nulla da fare, l’ingegnere che in bicicletta si stava immettendo sulla via Tuscolana è morto sul colpo. Sul posto per i rilievi i carabinieri della stazione di Rocca Priora e la polizia locale. Sul posto si è recato anche l'assessore di Rocca Priora Massimo Fedeli per portare le sue condoglianze alla famiglia della vittima da parte dell’amministrazione comunale.

Fotonotizia
immagine


GUARDA LA GALLERY IN FONDO ALL'ARTICOLO [CLICCARE SULLE FOTO PER INGRANDIRLE]

 

Redazione

Rocca Priora (RM) - Traliccio a terra nel territorio di Rocca Priora in via Montagna Spaccatan in pieno Parco Regionale dei Castelli Romani. Già è una strada che avrebbe bisogno di manutenzione: è poco illuminata e il verde sui cigli è ormai ridotto allo stato selvaggio. Il traliccio andrebbe immediatamente rimosso perché in quello stato è pericoloso. Non sappiamo se si tratta di corrente elettrica o di fili del telefono o altro, ma comunque occorre sicuramente un intervento. Ci troviamo nel Parco dei Castelli Romani ma a quanto pare il traliccio che si trova quasi a ridosso della strada è passato inosservato.

Sport
immagine

Redazione

Rocca Priora (Rm) – E’ l’ultima selezione del Rocca Priora a giocare gare ufficiali. I Giovanissimi provinciali B di mister Alessandro Moglioni, dopo aver vinto nettamente il proprio girone con un cammino sontuoso, stanno provando a dare l’assalto al titolo di categoria. Sabato scorso si è giocata la gara d’andata dei quarti di finale che ha visto i giovani roccaprioresi ospitare il Monterotondo calcio. «Abbiamo vinto 2-0, ma il risultato ci va stretto per quello che si è visto – sottolinea mister Moglioni – Già nel primo tempo abbiamo realizzato due reti con Bacchiocchi, poi con lo stesso attaccante abbiamo colpito due traverse. Inoltre abbiamo costruito e sciupato alcune altre occasioni da rete e solo nel finale gli ospiti hanno provato a crearci qualche grattacapo. Comunque avevo chiesto ai ragazzi di non subire gol in questa partita d’andata e ci siamo riusciti: il 2-0 è certamente un risultato che ci favorisce in vista della sfida di ritorno». Che si giocherà domani alle ore 17 sul campo degli eretini. «Ce la andiamo a giocare convinti delle nostre possibilità – sottolinea Moglioni -, se dovessimo segnare un gol per il Monterotondo diventerebbe quasi impossibile eliminarci. Tra le due squadre, nella gara d’andata, si è vista una bella differenza non solo dal punto di vista tecnico, ma anche fisico nel senso che strutturalmente gli avversari mi sono sembrati più piccoli dei nostri ragazzi. Dovremo comunque giocare con la massima concentrazione perché a queste finali ci teniamo tanto». Se il Rocca Priora dovesse passare il turno tornerebbe subito in campo nel week-end per disputare la semifinale in gara unica contro la vincente dell’abbinamento tra Città di Cerveteri e Academy Qualcio, mentre la finale per il titolo dovrebbe giocarci il 3 o 4 giugno. «Dai risultati degli altri gironi – dice Moglioni - lo “spauracchio” maggiore è rappresentato dallo Sporting Fiumicino, comunque vogliamo cercare di arrivare fino in fondo al di là degli avversari. Nell’ultima gara di campionato, a Pomezia, abbiamo perso la nostra imbattibilità, ma quel k.o. ci è servito molto perché lo abbiamo rimediato in un momento di stagione “ininfluente” e ci ha dato una maggior carica per evitare di ripetere quegli errori».
 

Inizio
<< 10 precedenti
Pubblicitá
SEPARATORE 5PX banner - 925 SEPARATORE 5PX 113 2 puntata SEPARATORE 5PX 113 1 puntata SEPARATORE 5PX ITALA SCANDARIATO SEPARATORE 5PX DISTANZIATORE
Tag cloud
Seguici su
Rss
L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direttore@osservatorelaziale.it)
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact