Tag Titolo Abstract Articolo


BANNER VP
Cronaca
Il vino dell’azienda agricola Fratelli Cavalieri riceve la Gran Menzione: aveva già vinto “La selezione del sindaco 2012”
immagine

Redazione


Genzano - Trionfa il vino di Genzano al Vinitaly di Verona: “Infiorata” 2012, il vino bianco Lazio IGT dell’azienda agricola F.lli Cavalieri ha vinto il premio “Gran Menzione” al 21° concorso enologico internazionale 2014, nella categoria Vini tranquilli a denominazione di origine e a indicazione geografica – gruppo 2, vini bianchi prodotti nella vendemmia 2012 e precedenti.

L’azienda agricola dei Fratelli Cavalieri non è nuova ai riconoscimenti per il vino che produce: nel 2012 aveva vinto una medaglia d’oro e una d’argento al concorso enologico internazionale “La selezione del sindaco 2012”, promosso dall’associazione nazionale Città del Vino con i vini Rùtilo e Infiorata.

“E’ un premio – ha commentato il sindaco Flavio Gabbarini – che conferma l’eccellenza vitivinicola del nostro territorio. L’azienda dei Fratelli Cavalieri da anni ormai ha raggiunto alti livelli di qualità e i riconoscimenti che arrivano dimostrano, puntuali, come il lavoro fatto bene con passione e valorizzando il territorio premia sempre. Auguriamo ai fratelli Cavalieri di continuare a ricevere riconoscimenti di così alto livello”. 

L'Appuntamento
Mercoledì 5 giugno lo storico leader del movimento internazionale dell’acqua terrà una conferenza alle ore 18:00
immagine

 Redazione

Genzano di Roma (RM) - Nell'ambito degli incontri culturali in preparazione dell'Infiorata che quest'anno sarà dedicata al tema dei beni comuni e della custodia del Creato, mercoledì 5 giugno alle ore 18:00 sarà presente al Palazzo Sforza Cesarini di Genzano Riccardo Petrella, storico leader del movimento internazionale dell'acqua e ora animatore della campagna “Dichiariamo illegale la povertà”. Petrella parlerà di acqua, beni comuni, lotta alla povertà e presenterà la campagna banning poverty.

Sabato 8 giugno, invece, alle ore 20:00 in piazza Tommaso Frasconi "La notte dell'Accademia Rossellini" con spettacoli, proiezioni e musica. A seguire ci sarà la festa della convivialità con la possibilità di cenare in piazza.

Eventi & Manifestazioni
Indetto il primo concorso per la realizzazione del manifesto che avrà lo scopo di promuovere l’evento che si terrà dal 15 al 17 giugno.
immagine

Redazione

Genzano (RM) - A tre mesi dalla tradizionale Infiorata, la manifestazione più rappresentativa della città di Genzano di Roma, il Comune ha indetto il primo concorso per la realizzazione del manifesto che avrà lo scopo di promuovere l’evento che si terrà dal 15 al 17 giugno. I partecipanti potranno inviare massimo tre bozzetti ciascuno, in formato 50x70 centimetri, entro e non oltre il 15 aprile 2013. Nella realizzazione del disegno sarà possibile utilizzare tutte le forme e le tecniche e, oltre l’illustrazione grafica, il bozzetto dovrà contenere il titolo della manifestazione, “Tradizionale Infiorata di Genzano di Roma”, i giorni di svolgimento, il logo del Comune, quello dell’Istituzione per le attività culturali ricreative e sportive e uno spazio per il posizionamento di eventuali altri loghi di patrocinio. “Il manifesto dell’Infiorata è qualcosa di veramente importante per la città di Genzano – ha detto il Sindaco Flavio Gabbarini – perché deve rappresentare la nostra manifestazione più importante, deve comunicare la sua bellezza, la tradizione, la sua importanza storica e culturale”. “Già lo scorso anno – ha detto il Presidente dell’Istituzione Eugenio Melandri – abbiamo fatto la scelta di affidare la realizzazione del manifesto ad un importante artista del nostro territorio, Claudio Marini, ed abbiamo replicato poi con Giorgio Galli per il manifesto del Carnevale 2013”. “Per la prossima Infiorata, invece, – ha concluso il Sindaco – abbiamo deciso di indire un vero e proprio concorso aperto a tutti, cittadini e non, giovani e meno giovani, artisti e studenti d’arte di tutto lo Stivale, per tenere alta sin da ora l’attenzione sull’Infiorata di giugno ma soprattutto per far in modo che anche il manifesto sia una vera e propria opera d’arte”. Il bando per la partecipazione al concorso, che è completamente gratuita e prevede l’assegnazione di un premio di 600 euro al vincitore, è scaricabile dal sito internet del Comune di Genzano nella sezione “L’Infiorata”.

LEGGI ANCHE:


 

Eventi & Manifestazioni
Questa sera alle 19 lo spallamento ad opera dei bambini genzanesi
immagine

Angelo Parca

Oltre 100mila persone hanno invaso strade e piazze di Genzano per ammirare la splendida Infiorata. Per l’edizione 2012 il Capo dello Stato Giorgio Napolitano ha voluto destinare una medaglia quale suo premio di rappresentanza.  Quindici splendidi quadri dei maestri infioratori hanno ricoperto via Italo Berardi che domenca è stata calcata dal vescovo Marcello Semeraro e del cardinale Fernando Filoni. Suggestivo il quadro infiorato del pittore ospite Claudio Marini, un collage di bandiere nazionali degli Stati che nel corso del 2011 hanno cambiato il corso della storia. Continua, dunque, il grande afflusso di visitatori arrivati a Genzano per visitare l’Infiorata. Anche oggi infatti, dopo le circa 200mila persone che tra sabato e domenica si sono riversate tra le strade e le piazze di Genzano, nella cittadina castellana continuano ad arrivare cittadini, turisti, autorità e personaggi del mondo dello spettacolo, in attesa del grande evento di questa sera: la sfilata in costume storico sul tappeto floreale e il cosiddetto “spallamento” ad opera dei bambini genzanesi che, alle 19:00 inizieranno a correre su via Italo Belardi e porranno fine all’Infiorata 2012.

ARTICOLI PRECEDENTI

 

Eventi & Manifestazioni
Boom di presenze già da sabato sera, Oltre 100mila persone hanno già invaso strade e piazze cittadine.
immagine

Redazione

Sono oltre 100mila le persone che già da sabato sera hanno invaso le strade di Genzano per ammirare la storica Infiorata. Ancora a lavoro per gli ultimi dettagli i Maestri Infioratori che per le 12:00 termineranno il lavoro sui quindici quadri infiorati che ricoprono via Italo Belardi. Già pronto, invece, il quadro infiorato del pittore ospite Claudio Marini, un collage di bandiere nazionali degli Stati che nel corso del 2011 hanno cambiato il corso della storia. Soddisfatta l’Amministrazione comunale per la grande affluenza che si prevede anche per la giornata di oggi e per la medaglia ricevuta dal Capo dello Stato Giorgio Napolitano come premio di rappresentanza. Nel corso del soggiorno i visitatori possono visitare anche il Parco Sforza Cesarini, dove è possibile ammirare un tappeto commemorativo raffigurante un Aureus con l’effige dell’Imperatore Caligola, e il Palazzo Sforza Cesarini all’interno del quale sono state allestite la mostra del pittore ospite dell’Infiorata, Claudio Marini, la mostra orafa “Il Ramo d’Oro”, e quella fotografica “ImaginaMente – Genzano, Lanuvio, Nemi: immagini, storia ed immaginario di un territorio millenario dall’antichità ai giorni nostri”. È atteso per le 17:30 l’arrivo del Vescovo Mons. Marcello Semeraro e del Card. Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione pre l’Evangelizzazione dei Popoli.

ARTICOLI PRECEDENTI:


 

Eventi & Manifestazioni
immagine

Polemico il Pdl sulla mancata affissione di manifesti che riportano una condanna della corte dei Conti per un danno erariale consumato nel 2005 sotto la giunta Pesoli e per il quale gli attori devono pagare 300 euro ciascuno. Per il Comune lo spazio andava utilizzato per informare i cittadini sugli appuntamenti dell'Infiorata.

 

 

Chiara Rai
Oggi si apre l’evento più atteso dai cittadini genzanesi: la tradizionale “Infiorata”. Dalle 9 inizierà lo “spelluccamento” dei fiori nella sala del Consiglio comunale. In pratica si separano i petali dal resto del fiore e tritate le essenze.  Dopo la presentazione, alle 18, del libro sulle infiorate nel Lazio “il dono dei fiori” alla presenza dell’assessore regionale Fabiana Santini, verranno esposti i bozzetti dell’Infiorata in piazza Don Fabrizi e dalle 19  inizierà un concerto della corale “Gli armonici”. Alle 20 la suggestiva posa dei petali in piazzale Sforza Cesarini e alle 21 una sfilata di moda “Sotto il cielo di Genzano”. Domenica il clou dell’evento: dalle 17:30 il complesso bandistico 2Cavalier Mario Mecheri”, la celebrazione Eucaristica presieduta dal Cardinale Fernando Filoni e da Monsignor Marcello Semeraro e a venire la solenne processione del Corpus Domini. A poche ore dall’inizio non sono mancate le polemiche da parte del Pdl locale il quale ha diffuso manifesti con la notizia di una sentenza di condanna della Corte dei Conti per danno erariale, riguardo l’affidamento di una consulenza legale avvenuto nel 2005, a carico dell’amministrazione Pesoli e, tra gli altri, degli allora amministratori Flavio Gabbarini (oggi sindaco) e Giorgio Ercolani. Il procedimento è stato estinto nel marzo 2012. In fase di appello, il collegio della corte dei Conti ha rilevato la buona fede degli amministratori, “trattandosi di fattispecie non caratterizzata dal comportamento doloso dell’appellante” e riduce il pagamento dovuto a 300 euro ciascuno anziché di 1.200 euro. L’opposizione ha inoltre accusato il sindaco di non aver permesso l’affissione dei manifesti Pdl in centro storico. Ma gli spazi, come si può immaginare, erano tutti occupati per l’attesa Infiorata.

ARTICOLI PRECEDENTI:


 

Eventi & Manifestazioni
Gabbarini: "“Sarà un’infiorata dove il vero cambiamento verrà rappresentato da un salto di qualità verso la cultura"
immagine

[VIDEO PRESENTAZIONE DE L'INFIORATA 2012 A CURA DE L'OSSERVATORE LAZIALE]

Chiara Rai
Un’infiorata dedicata alla cultura, alle energie rinnovabili e alla pace. L’artista di quest’anno è Claudio Marini protagonista della storica manifestazione dove con migliaia di petali (350 mila per la precisione) i maestri infioratori rappresentano quadri e icone. Marini ha realizzato un reportage pittorico a sfondo “politico” sullo stato di salute del mondo attraverso il simbolo della bandiera. L’infiorata partirà questo sabato per terminare il 17 giugno. “Sarà un’infiorata dove il vero cambiamento verrà rappresentato da un salto di qualità verso la cultura – ha detto il sindaco di Genzano Flavio Gabbarini – alla tradizionale infiorata, infatti, abbiamo voluto accostare tanti eventi culturali, ognuno con un tema ben preciso. E anche i quadri rappresentati portano con sé dei concetti come quello delle convulsioni del mondo rappresentate dalle bandiere dei diversi paesi, come quella americana dove le stelle diventano croci”. Il curatore della mostra di Marini è Gabriele Simongini, il quale in occasione della presentazione dell’Infiorata ha speso parole puntuali e interessanti in favore di Marini: “Come dimostrano le 26 bandiere accompagnate da una sorprendente installazione a parete con una serie di vessilli più piccoli, Claudio Marini agisce sul quel condensato della storia e delle radici di ogni nazione che è la bandiera depositandola in una sorta di frullatore che la sgualcisce, la macchia, la strappa, la scioglie, la usura..per poi farne venire fuori il suo ritratto attuale, veritiero, sconvolgente”. L’inaugurazione della mostra sarà preceduta, il 15 giugno alle ore 17, dal convegno su “I colori dell’Infiorata e le convulsioni del mondo”. Ma ora lasciamo parlare il video e le immagini della presentazione dell’infiorata che si è tenuta nella splendida cornice di Palazzo Sforza Cesarini alla presenza del sindaco di Genzano Flavio Gabbarini, del responsabile dell’Istituzione Eugenio Melandri, del curatore della mostra Gabriele Simongini e dell'artista Claudio Marini. Per l'occasione è stata presentata anche la prima edizione dell'album dell'Infiorata.
 

Eventi e Manifestazioni
L’Infiorata dei ragazzi è una sorta di apprendistato per preparare le nuove generazioni a divenire i prossimi mestri infioratori
immagine

A.P.

Arriva quest’anno alla settima edizione l’Infiorata dei Ragazzi, un evento che si svolgerà nelle giornate di sabato 2 e domenica 3 giugno su via Bruno Buozzi – ex via Sforza, la strada dove è stata realizzata la prima Infiorata nel lontano 1778. “Dietro a questo evento – spiegano il Presidente dell’Istituzione e il Sindaco di Genzano – c’è un anno di ricerca, di studio della storia, di approfondimento sulle caratteristiche dei fiori e sul senso di un incontro rispettoso con la natura. L’Infiorata dei ragazzi è una sorta di apprendistato per preparare le nuove generazioni a divenire i prossimi mestri infioratori. Nello stesso tempo è un investimento sul futuro, sull’innovazione e sulla creatività. Perché l’Infiorata, Patrimonio d’Italia per la tradizione, ha le proprie radici nel passato, nella tradizione, ma sa anche innovarsi, trasformarsi e sperimentare nuove forme artistiche”.  Si partirà allora sabato mattina alle 8:30 quando, nel cortile del palazzo comunale, inizierà lo “spelluccamento” dei fiori al termine del quale, intorno alle 11:00, i ragazzi inizieranno a disegnare a terra e, nel pomeriggio, a posare i petali. Per visitare l’Infiorata dei Ragazzi, domenica mattina, arriverà anche una delegazione di ragazzi di Tempera (Aq), mentre a fare da cornice all’evento ci saranno lo spettacolo teatrale “Storia nostra all’antica osteria”, sabato sera alle 20:00 in piazza Frasconi, il concerto per la pace organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio, domenica alle 18:30 sempre in piazza Frasconi. L’evento, punto di partenza per arrivare alla grande Infiorata del 16, 17 e 18 giugno, terminerà domenica sera alle 20:00 con la cerimonia dello “spallamento”.  “Un ringraziamento particolare – afferma il Sindaco Flavio Gabbarini – va a tutti coloro che hanno collaborato per l’organizzazione dell’evento: i soci dell’Accademia dei Maestri Infioratori che hanno dato la loro disponibilità ad insegnare nelle scuole la storia e la tecnica della tradizionale Infiorata, tutti i dirigenti scolastici, gli insegnanti e i ragazzi che hanno partecipato, gli ex allievi che quest’anno per la prima volta hanno preso parte al progetto della Bottega dell’Infiorata, dove conoscere e imparare l’arte di infiorare”.
 

Infiorata 2012, tra tradizione e impegno sociale
Entrano nel vivo i preparativi per il 16, 17 e 18 giugno. Il sindaco e il presidente dell’Istituzione incontrano il pittore ospite Claudio Marini
immagine

Redazione

A poco meno di tre mesi dalla tradizionale Infiorata di Genzano, entrano nel vivo i preparativi per la manifestazione più rappresentativa della città che, dal 1778, conta ogni anno migliaia di visitatori. E così, in preparazione del prossimo 17 giugno e di tutti gli eventi collaterali alla manifestazione, il Sindaco di Genzano Flavio Gabbarini e il Presidente dell’Istituzione Eugenio Melandri hanno incontrato venerdì scorso Claudio Marini, che sarà il pittore ospite della prossima Infiorata con un quadro di grande impegno sociale. Non una singola immagine, bensì un collage di 15 quadri diversi realizzati nel corso del 2011; un collage di bandiere e, nello specifico, di bandiere nazionali degli Stati che, proprio nell’anno 2011, si sono distinti nelle lotte per i diritti umani e degli Stati dove sono avvenuti eventi che hanno cambiato il corso della storia.

 “Il pittore ospite – ha affermato il Presidente Melandri – sarà presente a Genzano anche nei giorni immediatamente precedenti al 16, 17 e 18 giugno, con una mostra di 23 dei suoi quadri all’interno del Palazzo Sforza Cesarini. Sempre lui – ha proseguito Melandri – curerà la grafica del manifesto in modo tale da legare un evento tradizionale come l’Infiorata ad un’espressione artistica contemporanea”. Si lavora dunque, si lavora senza sosta, perché ormai l’evento si fa sempre più vicino: “Tra qualche giorno – ha aggiunto ancora il Presidente dell’Istituzione – uscirà anche il bando per l’acquisto dei fiori necessari che, secondo il conteggio fatto sulla base dei bozzetti, saranno quest’anno circa 300mila”.

“Stiamo cercando di riportare la nostra Infiorata ai massimi livelli – ha commentato il Sindaco Gabbarini – perché Genzano venga riconosciuta come la ‘capitale dei fiori’. L’ingresso, dieci giorni fa, nel direttivo dell’Associazione nazionale Città dell’Infiorata è stato uno dei primi passi perché il confronto con le altre realtà è qualcosa di imprescindibile, così come imprescindibile è la creazione di percorsi comuni per la valorizzazione e la salvaguardia di questa arte”.


--
 

Notizie dai Comuni
Gabbarini: "era un atto dovuto dal nostro Comune"
immagine

Redazione

Il Comune di Genzano è ufficialmente entrato a far parte del direttivo dell’Associazione nazionale “Città dell’Infiorata”. Questo quanto deciso nel corso dell’assemblea che si è tenuta lo scorso venerdì nell’aula consiliare del Comune di Genzano, alla presenza di molti Sindaci e Assessori arrivati da tutta Italia per il rinnovo del Consiglio d’Amministrazione dell’Associazione. Presenti il Presidente delle “Città dell’Infiorata”, nonché Sindaco di Spello (provincia di Perugia), il Presidente dell’Associazione Infioritalia, una delegazione dei Comuni di Genazzano, Bolsena, Gerano e Poggio Moiano; presenti anche le regioni Marche, con il Sindaco di Castelraimondo, Campania, con una delegazione di San Valentino Torio, e Liguria, con il primo cittadino di Pietra Ligure.

L’Associazione nasce nel 2005 ad opera dei Comuni di Bolsena, Genazzano e Poggio Moiano, ai quali poi pian piano sono andati ad aggiungersi altri piccoli e medi Comuni che coltivano la tradizione dell’Infiorata. Lo scopo è ovviamente quello di valorizzare tale importante manifestazione, quello di fare rete fra le varie cittadine, intraprendendo iniziative comuni per il rilancio delle Infiorate e di ogni singola cittadina. Genzano, che certamente ha la tradizione più lunga e conosciuta in materia, ha aderito ufficialmente all’Associazione solo quest’anno con una delibera di Consiglio comunale, votata all’unanimità nell’assise dello scorso 25 gennaio. Nonostante ciò, vista l’importanza storica e tradizionale dell’Infiorata genzanese, da venerdì 16 marzo, la cittadina castellana è entrata a far parte del direttivo.

Grande la soddisfazione da parte del Sindaco Flavio Gabbarini e del Presidente dell’Istituzione Eugenio Melandri. Anche perché Genzano, oltre a far parte del direttivo dell’Associazione nazionale, sarà anche capofila, insieme al Comune di Gerano, di un coordinamento regionale del Lazio che farà da traino, “da motore propulsivo” dell’Associazione stessa, come dichiarato dal Sindaco di Gerano Andrea Eumeni. “Questo coordinamento – ha affermato ancora Eumeni – si occuperà della segreteria dell’Associazione, della promozione dell’Infiorata con le Istituzioni sovracomunali e del reperimento di fondi”.

“È per noi motivo d’orgoglio l’ingresso di Genzano all’interno dell’Associazione – ha dichiarato il Presidente Vitali – per la sua lunga tradizione e perché l’Infiorata di Genzano è certamente la più conosciuta anche in ambito nazionale”. “Aderire all’Associazione – ha dichiarato il Sindaco Flavio Gabbarini – era un atto dovuto dal nostro Comune, per il ruolo culturale, religioso e sociale che tale manifestazione ricopre, ma anche perché è sempre più necessario confrontarsi con altre realtà, intraprendere percorsi comuni per la valorizzazione e la salvaguardia di questa arte e delle risorse ambientali, paesaggistiche, artistiche, storiche e culturali dei territori che vantano questa tradizione”.
 

Inizio
<< 10 precedenti
Pubblicitá
PROSSIMA USCITA BANNER MICHELE CIVITA
Seguici su
Rss
L'informazione indipendente del territorio Laziale
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact