Tag Titolo Abstract Articolo
DISTANZIATORE
Politica
Il Consigliere comunale di opposizione interviene sulla questione
immagine

 

 

Red. Politica

 

GENZANO (RM) - Accesa polemica durante il faccia a faccia tra il sindaco di Genzano Daniele Lorenzon e il Consigliere metropolitano Flavio Gabbarini andato in onda durante la diretta della trasmissione "Officina Stampa", condotta dal direttore de L'Osservatore d'Italia Chiara Rai, che ha visto come tema centrale Parco Sforza Cesarini interessato da un'ordinanza comunale che ne ha interdetto alcune zone a causa problemi legati alla sicuerezza.


"Emblematico il confronto sulla gestione del parco Sforza Cesarini. - Ha detto il Consigliere comunale di opposizione Fabio Papalia - Qualche settimana fa denunciavamo lo stato di abbandono del parco - prosegue - ora prendiamo atto dell'apertura parziale dello stesso per problemi inerenti la sicurezza. Chi ha governato finora attacca e chi governa ora sbandiera le negligenze di chi li ha preceduti. Il risultato è questo, parco non sicuro e servizio penalizzato. Oltretutto si tratta di un servizio che porta introiti per le casse comunali. Sulla mancanza di sicurezza del parco chiederemo chiarimenti al sindaco e al dirigente per capire lo stato delle cose ma sarebbe opportuno anche capire se ci sono stati eventuali ritardi nell'intervenire. Ritardi che, in queste circostanze, vanno considerati come negligenze che non si possono tollerare. Il patrimonio comunale necessità di una continua valorizzazione che va messa in atto quotidianamente."
 

Bilancio previsione 2017-2019
Previsti anche incentivi a favore dei bebè
immagine

 

GENZANO (RM) - Nel bilancio di previsione 2017-2019 un capitolo importante è dedicato agli incentivi fiscali per le famiglie e i soggetti a rischio di esclusione sociale. Nel dettaglio, per il 2017 sono stati stanziati 100mila euro come contributo per indigenti e famiglie in difficoltà economica. Previsti inoltre nuovi contributi sociali per un ammontare complessivo di 30mila euro così stabiliti: 20mila euro di contributi straordinari e 10mila euro per il bonus bebè. Tale incentivo, pensato per stimolare la natalità, erogato dall’amministrazione comunale in sostituzione del contributo regionale, verrà proposto anche per i prossimi anni.

“La manovra che abbiamo approvato ci consente di garantire il mantenimento dei servizi e di potenziare gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, con una attenzione alle fasce più deboli – ha dichiarato il sindaco Daniele Lorenzon –. I contributi stanziati rispondono alla domanda effettiva dell’utenza”.
Quanto al capitolo cultura, per il 2017 sono stati stanziati oltre 475mila euro, segnale dell’importanza che il settore riveste per questa amministrazione, come fattore di crescita socio-economica

Eventi
In fondo all'articolo la finestra pronta per la diretta delle ore 18 di Giovedì 20 Aprile 2017
immagine

 

Red. Cronaca


GROTTAFERRATA (RM) - Arriva il confronto su Parco Sforza Cesarini tra Daniele Lorenzon attuale sindaco di Genzano e Flavio Gabbarini consigliere della Città Metropolitana di Roma Capitale ed ex primo cittadino di Genzano. Parco Sforza Cesarini a Genzano è un patrimonio culturale di inestimabile valore: dal centro storico conduce fino alle sponde del Lago di Nemi. Il profilo naturalistico di questo Parco è di pregio, tant’è che al suo interno è possibile visitare un paesaggio ricco di piante, grotte di probabile frequentazione altomedioevale, piccoli laghetti, ruderi e scorci panoramici di pregio. Il sistema dei percorsi è costeggiato da piante autoctone ed esotiche che nell'800 erano considerate vere e proprie rarità botaniche.

L'appuntamento alle ore 18 in apertura della puntata del web talk Officina Stampa condotto dalla giornalista Chiara Rai e trasmesso dal Black Jack di Grottaferrata. La diretta, visualizzata da migliaia di utenti, sarà trasmessa giovedì 20 Aprile a partire dalle 18 sui seguenti canali: YouTube OFFICINA STAMPA / www.officinastampa.tv / Facebook OFFICINA STAMPA

E' inoltre possibile seguire la puntata direttamente su questa pagina: in fondo all'articolo la finestra pronta per la diretta delle ore 18 di Giovedì 20 Aprile 2017
 

Un intervento “spumeggiante” con The Mask, il personaggio fatto tornare alla ribalta da Salvo La Monica di Siracusa. La Monica, cantante, autore, caratterista e video maker, sarà in diretta da Siracusa per uno dei suoi attesissimi interventi

 

Sarà poi la volta del momento sportivo con Scrivonapoli in campo: in collegamento da Napoli il giornalista Marco Martone

 

Non mancherà l’angolo di Simone Carabella, da sempre impegnato nel sociale che ogni giovedì propone un tema che tocca direttamente i problemi quotidiani degli italiani
 

In chiusura si affronterà il tema delle eccellenze italiane: ospite l’avvocato Susanna Donatella Campione. Campione parlerà della sua rubrica “Sovrana Bellezza” volta appunto a riscoprire la bellezza di un'Italia ricca di trazione, usanze, costumi e buoni esempi di grandi imprenditori e artigiani.

Politica
A introdurre la discussione è stata Ileana Piazzoni, deputata PD e segretaria della XII Commissione (Affari Sociali) della Camera ha sottolineato l’importanza dell’appuntamento del 30 aprile
immagine

 

GALLERY IN FONDO ALL'ARTICOLO

 

 

Red. Politica


GENZANO (RM) - Si intensificano in tutta Italia le iniziative a sostegno delle mozioni dei tre candidati alla segreteria del Partito Democratico in vista delle primarie del 30 aprile. Molto alta la partecipazione e discussione improntata sui contenuti, con un ritrovato coinvolgimento degli iscritti, a partire dai più giovani. Questo il clima che si registra ai Castelli Romani e, in particolare, a Genzano dove mercoledì scorso, presso la sede di via Garibaldi 1, si è tenuto un incontro con Matteo Richetti, portavoce nazionale della mozione Renzi-Martina, organizzato dall’omonimo Comitato cittadino.

 

Sala da tutto esaurito, con numerosi partecipanti giunti dai paesi vicini per ascoltare le proposte programmatiche per la ricandidatura alla segreteria nazionale dell’ex presidente del consiglio Matteo Renzi e interloquire con un esponente di spicco a livello nazionale, tra le persone più vicine al segretario uscente.

 

A introdurre la discussione è stata Ileana Piazzoni, deputata PD e segretaria della XII Commissione (Affari Sociali) della Camera, che lasciando la platea a Matteo Richetti e ringraziandolo della sua disponibilità ha sottolineato l’importanza dell’appuntamento del 30 aprile non solo per il futuro del Partito Democratico: “rinsaldare il partito democratico sotto la guida di Matteo Renzi rappresenta l’unica alternativa credibile per contrastare l’avvento di forze fortemente antidemocratiche e per immaginare un Paese che sia in grado di accettare le sfide del futuro e contemporaneamente occuparsi della protezione di tutti coloro che si trovano in condizioni di difficoltà”. La parola è dunque passata al portavoce di Renzi, che ha tracciato un breve ma esaustivo quadro dell’azione del passato governo e di quello attuale, rivendicando quanto fatto sinora: dalle grandi conquiste in materia di diritti civili, all’introduzione di nuove forme di sostegno alle fasce più deboli della società a partire dalla misura nazionale di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale di prossima attuazione, alle importanti leggi sul dopo di noi e per il sostegno delle persone con autismo. Non è mancato un riferimento approfondito sugli interventi strutturali di questa legislatura, con analisi puntuale delle importanti riforme sia in materia fiscale, come la reintroduzione del falso in bilancio, la lotta all’evasione e l’autoriciclaggio, sia per il mercato del lavoro, come la decontribuzione per le nuove assunzioni e il jobs act. Richetti, entrando poi nel merito della mozione, ha sottolineato come sia fondamentale, da un lato, proseguire sulla strada delle riforme, ma attuando dei correttivi laddove necessario,a partire da un metodo maggiormente inclusivo, che sappia intercettare esigenze delle diverse realtà e, dall’altro ricreare un rapporto fiduciario tra la politica, i partiti e la società, affermando con passione, in chiusura d’intervento, come: “far emergere gli interessi e i bisogni collettivi prima di quelli individuali che riguardano singolarmente ognuno di noi sia la sfida più grande che abbiamo di fronte”.


Il confronto durato sino alle 21, ha visto un grande numero di interventi dalla platea, cui Richetti non si è sottratto, affrontando con grande pacatezza e coinvolgimento anche le richieste volte a ribadire la necessità di migliorare il funzionamento del partito e l’azione di Governo e si è concluso in maniera costruttiva, rafforzando la convinzione nei presenti della necessità di sostenere il 30 aprile la candidatura di Matteo Renzi.


Della sala affollata, che contava, tra gli altri, anche gli attuali sindaci di Albano (Nicola Marini) e Velletri (Fausto Servadio), e l’ex sindaco di Ariccia (Emilio Cianfanelli) e della grande partecipazione si è detto molto soddisfatto l’ex sindaco di Genzano Flavio Gabbarini, che ha fatto gli onori di casa: “iniziative come quelle di questa sera contribuiscono a riavvicinare il Partito alla nostra comunità sul territorio, dando spazio a una discussione e a un dialogo vero nel merito delle questioni”.    


Grande soddisfazione per la riuscita dell’evento anche nelle parole di Marco Costantini, coordinatore della mozione Renzi-Martina per Genzano. “Richetti si è detto da subito disponibile ed ha accettato con entusiasmo il nostro invito. Il successo dell’iniziativa e la presenza di tanti ragazzi e cittadini di altre città testimoniano il grande lavoro che come gruppo stiamo facendo sul territorio per riavvicinare i cittadini alla politica e il partito ai cittadini”.


Aggiornamenti e informazioni circa le attività del gruppo Genzano per Renzi su: https://www.facebook.com/GenzanoperRenzi/#
 

Cronaca
Il malvivente portava in luogo pubblico un’arma da guerra tipo fucile d’assalto M16 – già in dotazione alle forze armate U.S.A., illegalmente detenuta
immagine

 

Red. Cronaca


GENZANO (RM) - I Carabinieri della Stazione di Genzano di Roma e gli agenti del Commissariato della Polizia di Stato di Albano Laziale, al termine di una complessa attività d’indagine svolta congiuntamente e coordinata dalla Procura della Repubblica di Velletri, hanno arrestato un 26enne romeno, a l quale hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, perché ritenuto responsabile di una rapina ad un esercizio commerciale di Genzano di Roma, consumata nel mese di dicembre 2016.


L’attenzione dei Carabinieri e del personale della Polizia di Stato si è concentrata sulla comparazione dei fotogrammi del sistema di videosorveglianza dell’esercizio commerciale da cui emergeva un uomo di corporatura esile, travisato in volto con un passamontagna raffigurante un teschio, armato di pistola a tamburo cromata.


Durante  una perquisizione domiciliare sono stati rinvenuti alcuni capi di abbigliamento ed accessori, compatibili con quanto ripreso dalle telecamere dell’esercizio commerciale, ma soprattutto una mascherina coprivolto in neoprene di colore nero con disegni bianchi raffiguranti un teschio.

 

I successivi accertamenti, anche mediante l’analisi di alcuni video presenti nella Rete raffiguranti il sospettato, hanno evidenziato che lo stesso portava in luogo pubblico un’arma da guerra tipo fucile d’assalto M16 – già in dotazione alle forze armate U.S.A., illegalmente detenuta. I suddetti elementi – pienamente condivisi dall’Autorità Giudiziaria veliterna – consentivano l’emissione di una misura di custodia cautelare in carcere nei confronti del 26enne, già noto alle forze dell’ordine. L’arrestato al momento si trova presso la casa circondariale di Velletri, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria veliterna.
 

Politica e Amministrazione
Flavio Gabbarini: "Vengono a galla le bugie della maggioranza a cinque stelle e del centrodestra genzanese: il Miur sta valutando i progetti presentati, dopodiché si darà avvio ai lavori”
immagine




GENZANO DI ROMA (RM) - Il finanziamento per la demolizione e ricostruzione della scuola Landi c’è. La conferma arriva direttamente dal MIUR che lo scorso 28 marzo, nella prima seduta pubblica della commissione giudicatrice in diretta streaming, ha preso atto delle proposte progettuali presentate per ciascuna area interessata dal programma Scuole innovative. Per Genzano sono pervenuti sette progetti da tutta Italia che verranno ora valutati per poi dare il via ai lavori, per una spesa pari a 3 milioni e 720mila euro e un totale di quadro economico (IVA e somme a disposizione dell’amministrazione) di 5 milioni.

“Abbiamo sempre saputo della veridicità del finanziamento – ha commentato Flavio Gabbarini – al di là di quanto più volte dichiarato dall’attuale maggioranza a cinque stelle e dagli esponenti del centrodestra genzanese che mai perdono occasione per denigrare il lavoro svolto dalla precedente amministrazione che ho avuto l’onore e l’onere di guidare. Partecipammo al bando pubblico nel 2015 e il nostro programma per la realizzazione di una scuola innovativa nella frazione Landi risultò essere tra i cinque della Regione Lazio (51 in tutta Italia) ammessi al finanziamento. Lo step successivo sarebbe dovuto essere la promozione del bando per invitare i progettisti ad avanzare delle proposte per la realizzazione ma, come purtroppo capita spesso, abbiamo notato il totale immobilismo dell’Amministrazione, accompagnato da dichiarazioni che mettevano addirittura in dubbio l’esistenza del finanziamento, con il rischio di mandare deserto il bando per la presentazione dei progetti e, di conseguenza, di perdere il finanziamento. Siamo contenti che grazie alla divulgazione del bando portata avanti dal Miur, per la nostra città siano arrivati ben sette progetti, sintomo che l’idea di base che ci ha spinto a partecipare al bando era assolutamente valida. Ora – ha concluso Gabbarini – non resta che aspettare il proseguo dei lavori della commissione giudicatrice per sapere quale sarà il progetto vincitore e dare inizio ai lavori”.

Politica
Da qualche settimana l’area renziana del circolo genzanese vedeva aumentare il numero delle persone interessate a condividere insieme un cammino di rinnovamento
immagine



GENZANO DI ROMA (RM)
- Clima disteso come non si vedeva da tempo, dibattito sereno e costruttivo, molti giovani, tante facce nuove e decine d’interventi di alto contenuto politico. Questa l’atmosfera in cui si è svolta a Genzano l’assemblea per l’elezione dei delegati alla convenzione provinciale del Congresso PD 2017. La netta affermazione della mozione Renzi-Martina (71% dei voti) dà un segnale preciso e indica con chiarezza il percorso che il PD di Genzano di Roma è chiamato ad intraprendere nei prossimi mesi. Era già da qualche settimana che l’area renziana del circolo genzanese vedeva aumentare il numero delle persone interessate a condividere insieme un cammino di rinnovamento. Una crescita continua che faceva ben sperare in un esito positivo per Matteo Renzi alle votazioni delle convenzioni. Il risultato è stato migliore delle attese.

“In citta c’è voglia di tornare a discutere di politica e di confrontarsi con modalità nuove” – afferma Marco Costantini, giovane neoiscritto e coordinatore della mozione Renzi-Martina per il circolo di Genzano - A Genzano l’amore per la città e la passione politica non sono mai mancate. Quello di cui soffrivamo era l’assenza nel Pd di un clima sereno e collaborativo; le divisioni interne e le ruggini del passato hanno tenuto per anni lontano decine di ragazze e ragazzi. Oggi finalmente salire i gradini per entrare in sede non trasmette più tensione e malumore, ma anzi ci si sente in una comunità che ha molta voglia di dare il proprio contributo per l’Italia e per Genzano”.
“Ora ci aspetta un mese intenso di iniziative delle varie mozioni per arrivare alle primarie aperte del 30 aprile – prosegue – “ma l’impegno che ci siamo assunti è quello di chiudere definitivamente la stagione delle divisioni e delle lotte interne. Dal 1 maggio saremo tutti uniti nel sostenere il nuovo segretario nazionale, nel definire insieme un programma progressista e riformista in vista delle elezioni, nel costruire un circolo aperto e inclusivo a Genzano, capace di mettere in contatto la grandissima esperienza di cui sono portatori moltissimi iscritti con i tanti giovani che si sono avvicinati al PD per il bisogno di reagire ai vari populismi di destra e per provare a mettere in campo una politica rinnovata ma molto diversa da quella urlata e sterile che vediamo risolversi in un nulla di fatto appena giunta a posizioni di governo”.
“L’invito a tutti – conclude – è di unirsi a questo nuovo percorso, contattandoci tramite la nostra pagina fb (@genzanoperRenzi) oppure all’indirizzo email mozionerenzimartinagenzano@gmail.com”.

Ricorrenza mondiale
L’assessore alle Politiche sociali, Elisabetta Valeri: “auspico un dialogo costruttivo con le realtà del territorio"
immagine

 

GENZANO DI ROMA (RM) - Domenica 2 aprile, in occasione della Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo, il Comune di Genzano di Roma organizzerà l’evento informativo ‘Autismo, la sfida dei Castelli Romani’ alle ore 9:00 presso Palazzo Sforza Cesarini in piazza Sforza Cesarini.
Dopo il saluto iniziale del sindaco di Genzano di Roma, Daniele Lorenzon, sono in programma gli interventi dell’assessore alle Politiche sociali, Elisabetta Valeri, dell’Associazione Condividi l’Autismo Onlus, dello staff che ha realizzato il docu-film ‘Otto passi avanti’ e della psicologa dell’età evolutiva, Laura Casula. Seguirà un dibattito con gli ospiti presenti in sala.
“Anche il nostro Comune aderisce alla Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo – ha dichiarato il sindaco di Genzano di Roma, Daniele Lorenzon –. Con questa iniziativa intendiamo sensibilizzare i nostri concittadini su un tema così delicato e al tempo stesso manifestare la nostra vicinanza alle persone affette da autismo ed alle loro famiglie”.
Un attenzione particolare viene rivolta alle istituzioni scolastiche dall’assessore alle Politiche sociali, Elisabetta Valeri: “auspico un dialogo costruttivo con le realtà del territorio, soprattutto in questa occasione. Esprimo rammarico per la mancata partecipazione delle scuole ad altri eventi che abbiamo organizzato, mi auguro questa volta un’adesione maggiore”. 

Politica
Lorenzon (M5S): “La salute dei nostri concittadini è per noi priorità”
immagine



 Red. Politica

GENZANO (RM)
- “Entro la fine del 2017 sarà inaugurato il Policlinico dei Castelli, ospedale che sostituirà quelli di Albano, Ariccia e  Genzano, che saranno destinati ad altre attività, e avrà la capacità di risposta complessiva alle situazioni di emergenza-urgenza. Il nostro impegno è di non far chiudere il presidio ospedaliero di Genzano – da anni specializzato nell’indirizzo materno infantile mediante collaborazioni strutturate con enti di rilievo nazionale e internazionale – mantenendo rapporti con l'Azienda sanitaria locale. Ad oggi siamo impegnati nella formazione di un gruppo di lavoro composto da due referenti per le amministrazioni locali e due per l'Asl. Mi adopererò per l’istituzione di un tavolo tecnico con tutti i Direttori Generali e i Dirigenti degli Ospedali dei Castelli Romani per concordare gli scenari futuri che si determineranno dalla vicinanza dei due ospedali: e l’istituzione di questo gruppo di lavoro rappresenta proprio un primo passo in questa direzione.

Nelle ultime settimane abbiamo partecipato a due incontri con il direttore sanitario, Narciso Mostarda, a uno dei quali – oltre a noi – hanno preso parte tutti i sindaci coinvolti. Da tali incontri sono emerse due linee di intervento: la prima è di tenere l'ospedale diurno senza degenza; la seconda – che ho proposto personalmente – è di considerare la storia della nostra città e del nostro ospedale, ma soprattutto le esigenze dei nostri concittadini e di pensare alla realizzazione di un centro nascite in un'ottica di prevenzione, come se fosse un vero e proprio ospedale classico e di un consultorio materno e infantile, che supporti le neomamme non soltanto durante la gravidanza, ma anche durante i primi giorni di vita del bambino”. E’ quanto afferma il sindaco di Genzano di Roma, Daniele Lorenzon, durante il suo intervento al convegno ‘Libro bianco. L'uomo al centro della salute’ in corso a Genzano.

“La nostra idea di fondo è di favorire un percorso che valorizzi il parto naturale, tutelando i diritti della donna e garantendole la libertà di scelta. Stando ai dati dell’Istat, in Italia la percentuale di parti cesarei è del 36,3 per cento, oltre il doppio di quella raccomandata dall’Organizzazione mondiale della sanità, e superiore di quasi 10 punti percentuali rispetto alla media dell’Unione europea. Basti pensare che solo nel Lazio si registra un 39 per cento – prosegue il primo cittadino –. In Parlamento lo scorso gennaio è finalmente iniziato l’iter in commissione Affari sociali della Camera della proposta di legge a prima firma Vega Colonnese recante proprio Disposizioni per la promozione del parto naturale e la riduzione del ricorso al parto cesareo mediante iniziative di informazione e la formazione del personale medico e sanitario. Spesso il ricorso al taglio cesareo è del tutto ingiustificato, fatta eccezione dei casi in cui questo sia effettivamente indispensabile per la tutela della salute della donna e del nascituro. Oltre alle motivazioni di carattere sanitario, non possiamo nemmeno trascurare la ricaduta economica sul singolo cittadino e sulla collettività della medicalizzazione del parto: motivo in più per chiedere con forza una normativa a livello regionale che riconosca e tuteli i diritti della donna partoriente”.

Durante il suo intervento, Lorenzon annuncia che “è nostra intenzione istituire una commissione tecnica per raccogliere dati specifici sulle esigenze del nostro territorio in materia di sanità, con particolare attenzione alla vocazione delle strutture già presenti nel nostro territorio. Ad oggi non esistono dati aggiornati sul nostro Comune, per questo è necessario avviare uno strumento che li raccolga”.

“Un altro tema importante di cui ci stiamo occupando riguarda i defibrillatori, il cui utilizzo come sapete è consentito al personale non sanitario purché abbia ricevuto una formazione specifica nelle attività di rianimazione cardio-polmonare – rileva il sindaco di Genzano di Roma –. La formazione del personale è assolutamente necessaria, per questo è nostra intenzione organizzare una giornata di informazione con un corso di primo soccorso tenuto proprio dal professor Di Domenica, che si è offerto personalmente, e fare in modo che almeno quattro persone prendano il patentino di abilitazione all’utilizzo del defibrillatore e che i software di utilizzo siano revisionati. In questa prima fase ci occuperemo di verificare a livello locale se le associazioni sportive o le scuole siano già in possesso dei defibrillatori e se ci sia personale abilitato per utilizzarli”.

“Infine, volevo ricordare che stiamo valutando la possibilità di partecipare insieme agli altri Comuni a progetti regionali e comunitari per l’accesso ai Fondi europei. La salute dei nostri cittadini è per noi, per me, una priorità”, conclude Lorenzon.

Sport
L’ultimo turno di gara ha visto scendere in campo la più piccola delle tre ginnaste castellane, Asia Farrotti, che ha condotto la gara molto concentrata e determinata
immagine

 
GENZANO (RM) - Eccellente risultato per il settore agonistico femminile dell’A.S.D. Ginnastica Genzano, che, domenica 12 Marzo presso il Palazzetto di Capranica (VT), ha partecipato alla prima prova Regionale del Campionato Individuale femminile Silver LC, gara di alto livello tecnico del nuovo circuito di competizioni della F.G.I., con tre ginnaste: Marta Marziale e Rebecca Tignini per la categoria A3 e Asia Farrotti per la categoria A2.
Le ragazze, sotto la guida del tecnico federale Micaela Fagiolo, hanno dimostrato da subito uno stile elegante e di avere le carte in regola per coprire le posizioni più alte della classifica. Ad iniziare sono state le più grandi, Marta e Rebecca, che hanno esordito alle Parallele Asimmetriche, dove hanno eseguito esercizi molto fluidi e dinamici e quasi impeccabili dal punto esecutivo, ottenendo pochissime penalità.
La gara è continuata alla trave, attrezzo ostico per molte ginnaste. Marta ha effettuato un esercizio senza grandi errori, anche se con qualche sbavatura di troppo, che le ha fatto ottenere penalità piuttosto alte. Rebecca, purtroppo, pur avendo iniziato brillantemente la sua routine all’attrezzo, a causa di un calo di concentrazione è incappata in una caduta, proprio durante l’esecuzione di uno degli elementi più semplici del suo esercizio, che ha pregiudicato la sua prestazione e il resto della sua gara. Le difficoltà presentate da Rebecca erano notevoli e la sua distrazione non le ha permesso di portare a termine la sua solita precisa performance. L’attrezzo successivo è stato il Corpo Libero dove entrambe le atlete hanno svolto, invece, un buon esercizio, sebbene Rebecca, un po’ demoralizzata per la caduta all’attrezzo precedente, abbia commesso qualche errore in più. La gara è terminata al Volteggio, dove sia Marta che Rebecca hanno compiuto due ottime esecuzioni. Al termine della gara, nonostante gli errori commessi, la classifica vedeva salire sul podio entrambe le ragazze del club genzanese: Marta ha conquistato un eccellente 3° posto nella classifica assoluta, mentre Rebecca un ottimo 2° posto nella classifica di specialità delle Parallele Asimmetriche.
L’ultimo turno di gara ha visto scendere in campo la più piccola delle tre ginnaste castellane, Asia Farrotti, che ha condotto la gara molto concentrata e determinata. La “ragazzina” del Genzano, ha portato a termine ottime esecuzioni in tutti gli attrezzi, in particolare a Parallele Asimmetriche, Corpo Libero e Volteggio, che seppur lievemente in sordina rispetto al suo standard, l’hanno portata a conquistare il terzo gradino del podio, a soli 2,5 decimi di punto dalla prima classificata.
Le tre ginnaste della A.S.D. Ginnastica Genzano hanno dimostrato di avere le qualità tecniche per fare molto bene, consapevoli comunque di avere potenzialità maggiori di quelle espresse in gara e che solo il lungo e duro lavoro in palestra riuscirà a far emergere completamente.

Inizio
<< 10 precedenti
Pubblicitá
SEPARATORE 5PX OSSERVATORELAZIALETV SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX OFFICINASTAMPA SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX DISTANZIATORE
Tag cloud
Seguici su
Rss
L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direttore@osservatorelaziale.it)
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact