Tag Titolo Abstract Articolo
DISTANZIATORE
Politica
Zingaretti: "Vinci perchè serve al territorio"
immagine

 

Red. Politica


NEMI (RM) - Carlo Cortuso candidato a sindaco di Nemi con la lista Ricomincio de Nemi incassa l'interesse e l'attenzione da parte del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti in merito a due temi forti compresi nelle linee programmatiche presentate dalla lista Ricomincio da Nemi sostenuta dal Pd: l'Eco Museo e l'Incubatore diffuso. "Un augurio immenso e un abbraccio a Carlo Cortuso che si candida a Nemi. - Ha detto Zingaretti rivolgendosi a Cortuso - Vinci perchè serve al territorio"

"Ieri sono stato invitato, come Candidato Sindaco della Lista Civica 2017 Ricomincio da Nemi, all'iniziativa organizzata da Milvia Monachesi a Castel Gandolfo per la chiusura della sua campagna elettorale. - Ha dichiarato Carlo Cortuso sul proprio profilo Fb - Ospite speciale Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio. Durante la manifestazione - ha proseguito - ho avuto modo di scambiare alcune riflessioni con il Presidente ed esporre i due punti fondamentali del mio programma per il rilancio e lo sviluppo economico di Nemi: l'Eco Museo e l'Incubatore diffuso per nuove imprese. Ho ricevuto grande interesse e attenzione da parte del Presidente Zingaretti e l'impegno di risentirci prestissimo per discutere di tutti gli strumenti necessari per rendere concrete le due proposte."

Politica
Cortuso:"Sta ai cittadini di Nemi adesso, di fronte a queste ed altre evidenze, valutare l'affidabilità, la trasparenza e la capacità di questa amministrazione di gestire il patrimonio di tutti".
immagine

 

Red. Politica

NEMI (RM)
- Il candidato a sindaco di Nemi Carlo Cortuso con la lista "2017 Ricomincio da Nemi" denuncia quelle che definisce come scorrettezze effettuate dal sindaco uscente. "Accade che a Nemi, - racconta Cortuso sul proprio profilo Facebook -  alla vigilia delle elezioni, il sindaco uscente Alberto Bertucci continui a praticare quasiasi tipo di scorrettezza: l'ultima, in ordine di tempo, è quella di non agevolare il sorteggio per i comizi di fine campagna elettorale, previsti nel pomeriggio di venerdì 9 giugno. Ma la propensione all'irregolarità non è una novità dell'ultima ora: già qualche settimana fa il sindaco aveva fatto pubblicare sul sito istituzionale testi e foto relative alla sua personale propaganda politica (per la legge è reato), certamente con meno sollecitudine di quando avrebbe dovuto pubblicare i bilanci comunali (obbligo per la legge sulla trasparenza delle pubbliche amministrazioni). Ci sono poi atteggiamenti dispotici - prosegue il candidato a sindaco di Nemi -  che si ripercuotono sulla cittadinanza inerme, come ad esempio l'utilizzo del palco durante la Sagra delle Fragole quale pulpito per un vero e proprio comizio, coadiuvato da altre persone che avrebbero dovuto attendere poi ad altre importanti mansioni. Oltre ai comportamenti palesemente fuorilegge come quelli sopra indicati, non sono mancate altre pessime iniziative quali inaugurazioni a catena delle più futili iniziative con il coinvolgimento degli studenti della scuola pubblica o addirittura visite guidate a cantieri dopo le recite scolastiche, riesumati in fase pre-elettorale, relativi ad edifici che dovevano essere completati - stando alle promesse dello scorso quinquennio - ormai da tempo.Sarebbe lunga poi la lista delle opere pubblicizzate dal sindaco come propria iniziativa e riconducibili, invece, all'operato di Enti sovracomunali e pertanto evitiamo di elencarle (riapertura della galleria, restauro del museo delle navi romane, ecc.).
Sta ai cittadini di Nemi adesso, di fronte a queste ed altre evidenze, valutare l'affidabilità, la trasparenza e la capacità di questa amministrazione di gestire il patrimonio di tutti".

Politica
La grande promessa fatta nel 2012 e non mantenuta da Alberto Bertucci, oggi sindaco uscente.
immagine


GALLERY IN FONDO ALL'ARTICOLO

 

 

di Chiara Rai

 

NEMI (RM) - Un Pd coeso e unito a Nemi a sostegno della candidatura a sindaco di Carlo Cortuso con la lista "2017 Ricomincio da Nemi". Questo è ciò che è emerso dal convegno sulla gestione rifiuti e tutela ambientale presso la Biblioteca de “Lo Specchio di Diana” di corso Vittorio Emanuele, 13. Sono intervenuti il senatore Pd Bruno Astorre, la deputata Pd Ileana Piazzoni, Luca Andreassi dell’Università di Tor Vergata quale esperto in materie ambientali, Maria Irene Zanon del Pd di Nemi e a moderare il convegno Marco Silvestri del Pd di Nemi.

 

Una tematica molto interessante perché tocca forse quella che è la più grande emergenza nel territorio di Nemi: i rifiuti e il mancato avvio del “porta a porta” su tutto il territorio che poi è stata la grande promessa fatta nel 2012 e non mantenuta da Alberto Bertucci, oggi sindaco uscente. Una promessa che però, come sottolineato da Zanon, oltre a non aver portato a nulla di fatto, ha generato anche sperpero di soldi pubblici alla ricerca di una isola ecologica che non c’è. Si sono individuati due siti, un'area in prossimità di Via Nemorense adiacente al cimitero e uno in via della Radiosa a 60 metri dal pozzo che serve acqua potabile all’intera cittadinanza e spesi 31 mila euro in totale per ritrovarsi ad essere la pecora nera dei Comuni alle porte di Roma rispetto all’avvio della raccolta differenziata, anzi a Nemi i comuni limitrofi ci buttano l’immondizia perché da loro c’è la differenziata ormai da anni.


Andreassi ha parlato delle virtù dell’ecodistretto
che può rappresentare una soluzione alternativa a qualsiasi tipo di impianto che incenerisce i rifiuti perché di fatto “bruciare i rifiuti significa comunque inquinare e i costi di gestione possono rivelarsi molto alti e difficili da mantenere”. Poi, Andreassi ha parlato del rogo di Pomezia e del fatto che nessuno è intervenuto per rimuovere i materiali tossici andati distrutti all’interno del sito e che non si capisce bene di che materiale sono fatti. Solo plastica? “Abbiamo manifestato contro il tentativo della sindaca dell’area metropolitana Virginia Raggi che – ha continuato Andreassi - invece di proporre un piano per la chiusura del ciclo dei rifiuti tale da prevedere un reale aumento della raccolta differenziata ed una nuova impiantistica di trasformazione moderna e non inquinante, nonché la creazione di eco distretti, cerca aree per discariche fuori dal Comune di Roma. Una vecchia, pericolosa e inefficace concezione già sperimentata e risultata fallimentare”


“Il fatto di essere confinanti con un territorio vastissimo dove la gestione dei rifiuti è fuori controllo è problematico” ha detto Piazzoni che ha ricordato: “Oggi è la giornata mondiale dell’Ambiente e questo convegno sui rifiuti è davvero fondamentale per capire in che verso stiamo andando”. Piazzoni non ha tralasciato una critica ai pentastellati: “Il M5S di fronte all'emergenza rifiuti che sta mettendo in pericolo la salute delle cittadine e dei cittadini e che danneggia il turismo e l'immagine di Roma, sta giocando la propria partita per il potere”.


Per Astorre Nemi è la culla dei Castelli Romani,
il senatore ha pubblicamente fatto un in bocca al lupo al “compagno Cortuso” e naturalmente anche a tutta la lista che lo sostiene e che è “connotata – a dire di Astorre - da una forte pregnanza sociale e culturale basata sul volontariato. Ho visto che tutti i candidati hanno inteso mettere in rilievo ciò che hanno fatto per il prossimo, questo è molto bello perché significa venire alla politica dall’impegno sociale, dall’impegno verso gli altri e cioè restituire alla politica la dignità con la d maiuscola e cioè cosa tu puoi fare per migliorare la qualità della vita degli altri”. 

Scuola
Cortuso (Ricomincio da Nemi): “Una ‘soluzione’ decisamente penalizzante per tutti, bambini e genitori"
immagine

 

Red. Politica


NEMI (RM) - A Nemi lo Spazio Bimbi, dedicato ai piccoli che vanno dai 0 ai 3 anni, chiuderà l’8 giugno, addirittura prima dell’anno scorso e nonostante la richiesta di molte famiglie di far prolungare il servizio sino a fine luglio. L’istanza di questi genitori rivolta all’amministrazione comunale ha avuto risposta negativa, con la motivazione della mancanza di fondi. Alle famiglie è stato quindi proposto di avere lo stesso servizio avvalendosi della medesima cooperativa pagando ben 90 euro a settimana per ciascun bimbo.


“Una ‘soluzione’ decisamente penalizzante per tutti, bambini e genitori – ha commentato Carlo Cortuso candidato sindaco alle prossime amministrative dell’11 giugno con lista ‘Ricomincio da Nemi’ appoggiata dal Pd – Nel nostro programma – ha proseguito Cortuso - sono previste una serie di attività che possono essere un utile sostegno alle famiglie nel periodo estivo:
-Organizzazione di attività per i più piccoli 0-3 anni da realizzarsi nei locali del Comune;
-Convenzione con Centri estivi privati: stipula di accordi economici al fine ridurre la retta d’iscrizione;
-Organizzazione di attività gestite direttamente dal Comune utilizzando gli spazi pubblici o privati ad un un costo sostenibile per tutte le famiglie;
-Organizzazione di attività di studio e assistenza ai compiti;
-Organizzazione di una rete di sostegno e automutuo aiuto tra le famiglie;
-Organizzazione di attività sportive.
Tutte queste attività possono essere realizzate singolarmente o contemporaneamente a seconda delle esigenze delle famiglie che emergeranno dopo un’attenta analisi dei fabbisogni. In questo modo potranno essere anche contingentate le risorse. Perchè non è vero che i soldi non ci sono per realizzare queste attività, basterebbe saper indirizzare bene le risorse, magari risparmiando su qualche rimborso spesa o su qualche grande evento. Investire nel sostegno alle famiglie è una scelta politica, ed è quello che vogliamo fare noi!”

 

E così se la conclusione delle attività scolastiche può rappresentare un sollievo per molti genitori diventa invece un incubo per altri. “Dopo i primi giorni di entusiasmo – ha proseguito il candidato sindaco di ‘Ricomincio da Nemi’ in cui non ci si deve più’ affannare per svegliare, preparare e portare i bambini a scuola subentra lo sconforto in previsione dei 3 lunghissimi mesi di autorganizzazione e autogestione che, per alcune famiglie, sono veramente impegnativi. Tutti bene o male si arrangiano: c'è chi si può’ permettere costose attività in centri privati, chi fortunatamente può contare sui nonni, chi beatamente o forzatamente rimane a casa, chi cerca di accumulare ferie tutto l’anno solo per poter far fronte al periodo estivo. C'è poi chi non ha nessuna possibilità: famiglie in cui entrambi i genitori lavorano full-time, donne sole costrette a fare più di un lavoro, pendolari affannati avanti e indietro dalla città, genitori in cerca di lavoro o con lavori occasionali, magari proprio stagionali. La pausa estiva e’ un problema ovunque ma ogni amministrazione ha l’obbligo di trovare delle soluzioni, soprattutto in un piccolo paese in cui con un pò di organizzazione e capacità’ il problema potrebbe essere affrontato. Non occuparsi dei bambini e delle famiglie vuol dire non occuparsi dell’intera comunità.”

 

L'intervista
Cortuso: "Pieno riconoscimento alle battaglie storiche soprattutto per la tutela ambientale e del territorio che rappresentano oggi un patrimonio preziosissimo"
immagine

 

Red. Politica


NEMI (RM) – Carlo Cortuso, il candidato sindaco di Nemi per la lista “Ricomincio da Nemi”, che di fatto rappresenta l’unica proposta di centrosinistra alle prossime amministrative dell’11 giugno 2017 nel paese delle fragole, è tornato davanti le telecamere de L’Osservatore d’Italia rilasciando un’intervista nel corso della quale ha sviscerato alcune tematiche importanti del programma elettorale. Durante i 45 minuti della chiacchierata con Carlo Cortuso si è cercato di approfondire quelle che sono le proposte programmatiche di “Ricomincio da Nemi”, proposte che vedono soluzioni che il candidato di centrosinistra ha definito come pensate e individuate puntualmente insieme ai cittadini e nel pieno rispetto della storia e delle tradizioni di Nemi. “Qui dentro c’è tanta memoria” ha detto Cortuso nel parlare del programma di “Ricomincio da Nemi”. Un pieno riconoscimento, da parte del candidato di centrosinistra, quindi, alle battaglie storiche portate avanti a Nemi soprattutto per la tutela ambientale e del territorio e che rappresentano oggi un patrimonio preziosissimo. Buona visione.     

Politica
Cortuso: "Vengono a mancare i presupposti per un dibattito aperto e trasparente"
immagine

 

Red. Politica


NEMI (RM) - Il Candidato Sindaco di Nemi con la lista Ricomincio da Nemi Carlo Cortuso fa sapere che non intende partecipare all'incontro organizzato per giovedì 25 maggio da "Castelli Notizie", "in quanto vengono a mancare i presupposti per un dibattito aperto e trasparente mentre si rende disponibile al confronto in piazza, dove i cittadini potranno rivolgere le loro domande direttamente ai candidati."

E così con tutta probabilità il sindaco uscente di Nemi Alberto Bertucci si ritroverà da solo con i responsabili del sito che voleva organizzare l'incontro tra i vari candidati alle prossime amministrative dell'11 giugno e dove è peraltro presente la pubblicità elettorale della lista di  Bertucci, dopo che anche il candidato di centrodestra Stefano Tersigni ha deciso di dare forfait al confronto.

Il dibattito
Cortuso: "Restituire alla pubblica fruizione Palazzo Ruspoli (una delle tante promesse non mantenute dalle precedenti amministrazioni)"
immagine

 

di Ivan Galea


NEMI (RM) - Vagliare la possibile istituzione dell’Ecomuseo di Nemi e della valle del Lago. Questo il tema forte del convegno che si è tenuto ieri a Nemi e che ha visto come relatori la deputata Pd Ileana Piazzoni, il consigliere regionale Pd, tra l’altro firmatario della Legge "Riconoscimento e Valorizzazione degli Ecomusei Regionali", Eugenio Patanè e l’archeologo e dottore in Storia Antica Paolo Garofalo. Un’opportunità importantissima per la valorizzazione del territorio di Nemi, quindi, che è prevista nelle linee programmatiche presentate dalla lista “Ricomincio da Nemi” del candidato sindaco Carlo Cortuso.

 

Paolo Garofalo ha quindi spiegato come tradurre queste opportunità nel territorio di Nemi. Uno degli obiettivi che si prefigge quindi la compagine di “Ricomincio da Nemi” è proprio la costituzione dell’ecomuseo di Nemi costituito da un territorio caratterizzato da ambienti di vita tradizionali, patrimonio naturalistico e storico-artistico particolarmente rilevanti e degni di tutela, restauro e valorizzazione.


Arrivare ad una progettualità che possa attingere a dei fondi. Ha detto Ileana Piazzoni esprimendo una grande soddisfazione per le qualità della lista “Ricomincio da Nemi” a sostegno del candidato sindaco di Nemi Carlo Cortuso che “fanno ben sperare che la politica recuperi un senso”.  550mila euro per la costituzione degli Ecomusei: questa la cifra messa in campo dalla Regione Lazio per il triennio 2017/2019 per la costituzione di Ecomusei grazie alla legge di cui lo stesso Patanè è firmatario. Si calcola che nel Lazio gli ecomusei alla fine saranno circa una dozzina e quindi potranno beneficiare, ognuno, di una sovvenzione annua di circa 50mila euro.


Il consigliere regionale ha ricordato quello che è un esempio di ecomuseo che riesce a svolgere una eccellente attività sul territorio con circa 20mila euro di sovvenzioni annue: l’ecomuseo di Ostia, dove vengono organizzate mostre documentarie su vari temi ed aspetti del territorio, incontri e convegni sull’analisi storica e ambientale di 2000 anni di evoluzione, sulle trasformazioni geomorfologiche del territorio, sulle bonifiche idrauliche e agrarie, sulla nascita e sviluppo del Lido dalla bonifica alla seconda guerra mondiale; portualità alla foce del Tevere; malaria e lotta antimalarica; colonizzazione delle terre nell’area portuense-aurelia.
Patanè ha spiegato che un ecomuseo, diversamente da un normale museo, non è circondato da mura o limitato in altro modo, ma si propone come un'opportunità di scoprire e promuovere una zona di particolare interesse per mezzo di percorsi predisposti, di attività didattiche e di ricerca che si avvalgono del coinvolgimento in prima persona della popolazione, della associazioni e delle istituzioni culturali e che inoltre si può dichiarare che il museo diffuso appartiene alla comunità, che è essa stessa parte integrante dell'ecomuseo.


“La nostra proposta è quella di vagliare la possibile istituzione dell’ “Ecomuseo di Nemi e della valle del Lago” – ha detto Carlo Cortuso - si tratta di una nuova concezione museale che individua quale centro di interesse, non già un singolo sito o una singola collezione di reperti, bensì l’intero territorio di una comunità, valorizzando, quindi, sia il patrimonio storico e archeologico, architettonico, sia il paesaggio stesso, ma anche le tradizioni locali; tutto deve fondersi assieme a creare un unico distretto culturale. Ovviamente tutto questo non può prescindere da un serio recupero del centro storico, per il cui sviluppo ulteriore occorre mettere in campo tutte le sinergie possibili al fine di restituire alla pubblica fruizione Palazzo Ruspoli (una delle tante promesse non mantenute dalle precedenti amministrazioni). Questo ed altri interventi in programma, su tutti lo studio di collegamenti sostenibili tra borgo e valle del lago, sono alla base della nostra idea di rilancio turistico - ma non solo - di Nemi. Il paese può e deve puntare ad un’offerta turistica di alta qualità. Ciò non significa guardare ad un turismo di élite, ma semplicemente operare lo sforzo di ottimizzare tutti i livelli dell’accoglienza al fine di rendere il più possibile piacevole - e ripetibile - la visita non solo “mordi e fuggi” del borgo: dalla gestione dei parcheggi, al traffico limitato ad una adeguata cartellonistica e così via”.
 

Politica
Cortuso: "Bertucci esibisce un’abilità non comune a raccogliere i frutti del lavoro altrui, trasformando ogni evento in una sua meritoria conquista."
immagine

 

di Alberto De Marchis


NEMI (RM) - Dopo la comunicazione elettorale, dell'attuale sindaco uscente di Nemi Alberto Bertucci, pubblicata qualche giorno fa sul sito istituzionale del Comune di Nemi e che è apparsa come una mossa di tutta evidenza inopportuna da parte del candidato primo cittadino per il secondo mandato che ha chiaramente utilizzato il canale del sito istituzionale per promuovere giust'appunto la notizia della sua candidatura e di tutto ciò che a suo dire avrebbe fatto di buono, ora l'accusa di poca trasparenza, nei confronti di Bertucci, è quella di aver vantato l'ufficializzazione di un accordo tra il Ministero dei Beni Culturali e il Comune di Nemi per l'inizio dei lavori di ristrutturazione del Museo Nazionale delle Navi Romane con l'inaugurazione di un nuovo percorso prevista per sabato 5 agosto 2017.

 
 "Ancora una volta il sindaco Bertucci si dimostra assai poco trasparente nelle sue iniziative, - ha scritto sul suo profilo Fb il candidato sindaco con la lista Ricomincio da Nemi 2017 Carlo Cortuso - il candidato sindaco - prosegue -  mentre esibisce un’abilità non comune a raccogliere i frutti del lavoro altrui, trasformando ogni evento in una sua meritoria conquista. In un recente post da lui pubblicato si vanta, infatti, l’ufficializzazione di un accordo tra Ministero dei Beni Culturali e Comune di Nemi per l'inizio dei lavori di ristrutturazione del Museo Nazionale delle Navi Romane con l'inaugurazione di un nuovo percorso il prossimo sabato 5 agosto 2017. Attendiamo con trepidazione di vedere l’atto che sancisce questo accordo e di conoscere l’impegno che avrebbe assunto il Comune di Nemi nei confronti del Mibact. Quel che appare più vicino alla realtà - e che si evidenzia dai documenti da lui stesso postati su FB - è che tale iniziativa sia dovuta al Polo Museale de Lazio nell’ambito del progetto Artcity, in sostanza che tutti i lavori siano riconducibili all’operato del Ministero stesso e dei suoi funzionari e non potrebbe essere altrimenti dato che il Museo delle Navi non è un museo civico, bensì un Museo Nazionale e come tale gestito direttamente dallo Stato.
Ciò detto siamo ben felici che il Mibact abbia avviato questo progetto di riqualificazione e che intenda risolvere gli annosi problemi di conservazione del Museo delle Navi di Nemi, ma giudichiamo assolutamente inopportuno l'uso disinvolto della sua funzione ai fini della campagna elettorale, rammentando che è vietato e punito per legge (Artt. 29 c. 5 e 6 Legge 81/93). Questa è l'ennesima gaffe - conclude il post di Cortuso - di un sindaco accecato dalla vanagloria e che dimostra di avere davvero uno scarso rispetto dell’intelligenza dei suoi cittadini."


Intanto, a proposito di Musei, lunedì 22 maggio alle 18.30 presso la sala del ristorante dei Cacciatori in piazza Umberto I a Nemi si terrà l'incontro "Ecomuseo una grande opportunità da cogliere la Regione Lazio stanzia 550 mila euro per la realizzazione degli eco musei" dove interverranno la deputata Pd Ileana Piazzoni, il Consigliere regionale Pd Eugenio Patanè, l'archeologo e dottore in Storia Antica Paolo Garofalo.

Amministrative 2017
Presentati i candidati consiglieri a fianco dell'aspirante Sindaco per la lista "2017 Ricomincio da Nemi"
immagine

 

GALLERY IN FONDO ALL'ARTICOLO


Red. Politica

 

NEMI (RM) - È stata una sala gremita quella che ieri pomeriggio ha accolto i candidati consiglieri a fianco dell'aspirante Sindaco Carlo Cortuso per la lista "2017 Ricomincio da Nemi".

 

L'interesse verso questo gruppo non è suscitato solo dalla freschezza, la preparazione e l'entusiasmo che lo caratterizza, ma soprattutto per il metodo di lavoro che si è dato e che rispecchia i valori della comunità, della partecipazione attiva, della trasparenza amministrativa.

 

Il programma di Ricomincio da Nemi infatti è frutto di idee condivise con tante persone che formano il corpo sociale, culturale ed economico della cittadina. Persone che il gruppo di Carlo Cortuso insieme allo stesso candidato sindaco hanno ascoltato e con le quali hanno analizzato il contesto al fine di proporsi ad amministrare Nemi per i prossimi 5 anni come una classe dirigente collettiva.


“Non si candida una persona alla guida – è scritto nel programma di Cortuso - ma la migliore sintesi dei Vostri progetti, delle Vostre visioni e delle Vostre proposte che in questi mesi abbiamo condiviso e che vogliamo sviluppare, per poi poterli realizzare nei prossimi anni”. I candidati sono persone che hanno delle specifiche competenze in diversi ambiti, che conoscono Nemi e che sono pronte a mettersi a servizio della cittadina.


I temi salienti del programma di Ricomincio da Nemi riguardano: La Rigenerazione dei luoghi di aggregazione sociale e culturale; Il miglioramento della qualità dei servizi per la vita di relazione di tutti i cittadini, con particolare attenzione ad anziani, giovani, donne, stranieri e persone a rischio di esclusione sociale; La promozione dell'invecchiamento attivo e della partecipazione attiva degli anziani alla vita della comunità e la loro valorizzazione come risorsa per il territorio e per le giovani generazioni; La promozione di comunità giovanili come strumento di crescita culturale e sociale e come occasione di coinvolgimento nella vita politica del paese; La promozione delle pari opportunità, delle politiche di genere e di politiche di sostegno alla genitorialità e alla conciliazione.

Ecco la squadra:

Paolo Garofalo nato a Roma il 12/07/1975 è residente a Nemi (Vigna Grande). È Archeologo e dottore di ricerca in Storia antica presso l'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" (dove è cultore della materia in Antichità romane), ha pubblicato numerosi articoli scientifici in riviste di settore. Ha organizzato e partecipato a seminari e convegni nazionali e internazionali . Attivo nel sociale come organizzatore di eventi (Castelli in Africa 2008-2015).

Patrizia Corrieri, nata a Roma il17 agosto 1978, è sposata e ha due bambini. Dieci anni fa ha scelto Nemi come luogo ideale in cui vivere con la sua famiglia. Diplomata in ragioneria amministrativa, svolge la professione di copywriter per sindacati ed aziende. Da sempre attiva nell'ambito sociale, coltiva con passione molti interessi e in particolare lo studio della micologia, l'attività subacquea e la fotografia.

Marco Silvestri, nato a Genzano di Roma il 29/07/1951, residente a Nemi. Diploma di Scuola Media Superiore, ex dirigente della Ericsson SpA e della TIM Telecom Italia SpA attualmente in pensione. Durante la sua vita lavorativa ricoprendo ruoli direttivi ha partecipato a progetti importanti nelle Telefonia del Fisso e del Mobile in Italia, Europa, Africa, America Latina e Stati Uniti. Sempre vicino alla gente bisognosa di aiuto di qualunque razza e religione.

Michela Moscoloni, nata a Roma il 4/1/1977 e residente a Nemi. Laureata in Scienze dell'Educazione. Felice di vivere le mie tre M: moglie, mamma e maestra. Educatrice per passione in progetti con gli adolescenti sui temi dell'affettività e della gestione delle emozioni.Da sempre interessata ai temi della globalizzazione Nord Sud del mondo. Amo il trekking nel bosco e l'osservazione delle piante spontanee.

Giovanni Mattei, nato il 09/02/1975 a Formia e residente a Nemi. Coniugato con due figli. Laureato con lode in Odontoiatria presso La Sapienza di Roma, svolge da 15 anni la sua attività come libero professionista ad Aprilia. Sensibile al tema della scuola, è da tre anni attivo come rappresentante di classe e nell'ultimo anno scolastico ha aderito al progetto "Sapere SALUTE" promosso dalla scuola "M.Dionigi", curando l'aspetto dell'igiene dentale presso il plesso di Nemi.

Antonella Serena Licciardi, nata a Cariati (CS) il 25/07/1987. Laureata con lode in Filologia e Linguistica all'Università di Roma Tor Vergata, insegna Lettere da tre anni nella scuola secondaria di primo e secondo grado. Diplomata presso la scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica dell'Archivio di Stato di Roma, si occupa anche di conservazione e fruizione dei Beni Culturali. Impegnata da sempre nel sociale, ha contribuito all'attivazione di corsi di Italiano per stranieri.

Danilo Pelliccioni, nato a Marino il12/08/1976 residente a Nemi. Padre di tre figli, è un operaio qualificato con la mansione di autista professionista. Appassionato di Mountain Bike, ogni volta che il lavoro e gli impegni famigliari glielo permettono, si concede lunghe passeggiate in bici nei boschi di Nemi.

Maria lrene Zanon, nata a Campo Grande in Brasile, il 24/12/1990, residente a Nemi. Laureanda in Medicina e Chirurgia presso l' Università degli studi di Roma "La Sapienza". Ad oggi attiva nell'ambito della Medicina delle Migrazioni e da sempre impegnata nel Terzo Settore operando attivamente neii'Agesci e in associazioni per la promozione sociale.

Rajinder Singh nato a Pharwala (India) il 30/05/1972 e residente a Nemi. Padre di due bambini, fa il cuoco di professione. Ha una grande passione per lo sport che ha trasmesso ai suoi figli, dividendosi tra il calcio e il cricket, sport nazionale indiano.

Livia (Lilly) Ricci nata a Genzano di Roma il 23/01/1974. Diplomata al Liceo Linguistico Internazionale di Roma, parla correttamente la lingua inglese e giapponese. Svolge la professione di accompagnatrice turistica per diverse società internazionali.

Politica
La squadra di Carlo Cortuso sarà presentata pubblicamente giovedì 18 maggio 2017 alle ore 18 presso la Biblioteca diffusa allo Specchio di Diana in corso Vittorio Emanuele a Nemi
immagine

 

di Ivan Galea


NEMI (RM) - Carlo Cortuso, il candidato sindaco a NEMI con la lista civica "Ricomincio da Nemi" unica espressione di centrosinistra e appoggiata dal partito Democratico per la prossima tornata elettorale dell'11 giugno, ha ufficializzato i nominativi che concorreranno alla carica di consigliere e che insieme a Cortuso sfideranno l'attuale sindaco Alberto Bertucci e il candidato della lista civica di centrodestra "Insieme per Nemi" Stefano Tersigni.  La squadra di "Ricomincio da Nemi" sarà presentata pubblicamente giovedì 18 maggio 2017 alle ore 18 presso la Biblioteca diffusa allo Specchio di Diana in corso Vittorio Emanuele a Nemi.

Un gruppo che ambisce al governo di Nemi e che Carlo Cortuso ha definito come formato da "persone entusiaste, motivate, con una preparazione ed un profilo umano coerenti agli obiettivi che si sono prefissati". Una squadra, quella di "Ricomincio da Nemi" che lavorerà "alla realtà di Nemi per come la viviamo e per come la immaginiamo, per come intendiamo migliorarla, nella piena consapevolezza che la volontà di cambiamento rende indispensabile un autentico rinnovamento nel metodo,nelle personalità e nelle azioni".

Ecco i nomi dei candidati consiglieri della lista "Ricomincio da Nemi"


Paolo Garofalo nato a Roma il 12/07/1975 è residente a Nemi (Vigna Grande). È Archeologo e dottore di ricerca in Storia antica presso l'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" (dove è cultore della materia in Antichità romane), ha pubblicato numerosi articoli scientifici in riviste di settore. Ha organizzato e partecipato a seminari e convegni nazionali e internazionali . Attivo nel sociale come organizzatore di eventi (Castelli in Africa 2008-2015).

Patrizia Corrieri, nata a Roma il17 agosto 1978, è sposata e ha due bambini. Dieci anni fa ha scelto Nemi come luogo ideale in cui vivere con la sua famiglia. Diplomata in ragioneria amministrativa, svolge la professione di copywriter per sindacati ed aziende. Da sempre attiva nell'ambito sociale, coltiva con passione molti interessi e in particolare lo studio della micologia, l'attività subacquea e la fotografia.

Marco Silvestri, nato a Genzano di Roma il 29/07/1951, residente a Nemi. Diploma di Scuola Media Superiore, ex dirigente della Ericsson SpA e della TIM Telecom Italia SpA attualmente in pensione. Durante la sua vita lavorativa ricoprendo ruoli direttivi ha partecipato a progetti importanti nelle Telefonia del Fisso e del Mobile in Italia, Europa, Africa, America Latina e Stati Uniti. Sempre vicino alla gente bisognosa di aiuto di qualunque razza e religione.

Michela Moscoloni, nata a Roma il 4/1/1977 e residente a Nemi. Laureata in Scienze dell'Educazione. Felice di vivere le mie tre M: moglie, mamma e maestra. Educatrice per passione in progetti con gli adolescenti sui temi dell'affettività e della gestione delle emozioni.Da sempre interessata ai temi della globalizzazione Nord Sud del mondo. Amo il trekking nel bosco e l'osservazione delle piante spontanee.

Giovanni Mattei, nato il 09/02/1975 a Formia e residente a Nemi. Coniugato con due figli. Laureato con lode in Odontoiatria presso La Sapienza di Roma, svolge da 15 anni la sua attività come libero professionista ad Aprilia. Sensibile al tema della scuola, è da tre anni attivo come rappresentante di classe e nell'ultimo anno scolastico ha aderito al progetto "Sapere SALUTE" promosso dalla scuola "M.Dionigi", curando l'aspetto dell'igiene dentale presso il plesso di Nemi.

 

Antonella Serena Licciardi, nata a Cariati (CS) il 25/07/1987. Laureata con lode in Filologia e Linguistica all'Università di Roma Tor Vergata, insegna Lettere da tre anni nella scuola secondaria di primo e secondo grado. Diplomata presso la scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica dell'Archivio di Stato di Roma, si occupa anche di conservazione e fruizione dei Beni Culturali. Impegnata da sempre nel sociale, ha contribuito all'attivazione di corsi di Italiano per stranieri.

Danilo Pelliccioni, nato a Marino il12/08/1976 residente a Nemi. Padre di tre figli, è un operaio qualificato con la mansione di autista professionista. Appassionato di Mountain Bike, ogni volta che il lavoro e gli impegni famigliari glielo permettono, si concede lunghe passeggiate in bici nei boschi di Nemi.

Maria lrene Zanon, nata a Campo Grande in Brasile, il 24/12/1990, residente a Nemi. Laureanda in Medicina e Chirurgia presso l' Università degli studi di Roma "La Sapienza". Ad oggi attiva nell'ambito della Medicina delle Migrazioni e da sempre impegnata nel Terzo Settore operando attivamente neii'Agesci e in associazioni per la promozione sociale.


Rajinder Singh nato a Pharwala (India) il 30/05/1972 e residente a Nemi. Padre di due bambini, fa il cuoco di professione. Ha una grande passione per lo sport che ha trasmesso ai suoi figli, dividendosi tra il calcio e il cricket, sport nazionale indiano.


Livia (Lilly) Ricci nata a Genzano di Roma il 23/01/1974. Diplomata al Liceo Linguistico Internazionale di Roma, parla correttamente la lingua inglese e giapponese. Svolge la professione di accompagnatrice turistica per diverse società internazionali.

 

Inizio
<< 10 precedenti
Pubblicitá
SEPARATORE 5PX DISTANZIATORE
Tag cloud
Seguici su
Rss
L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direttore@osservatorelaziale.it)
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact