Tag Titolo Abstract Articolo
DISTANZIATORE
Ricerca nel Lazio
LAZIO RICERCA, 80 MILIONI PER AEROSPAZIO, BIOSCIENZE E NUOVE TECNOLOGIE APPLICATE AI BENI CULTURALI
11/07/2012 08:46:00
protocollo d'intesa siglato il 10 luglio a Farnborough in occasione dell'International AirShow dal ministro per la Ricerca Francesco Profumo e la presidente della Regione Polverini
Per il distretto tecnologico dei beni culturali, con oltre 40milioni di euro, si intende elaborare un nuovo piano di interventi che, oltre a consolidare il nucleo di imprese maggiormente orientate all'innovazione intorno a progetti applicativi specifici, sviluppino nuove soluzioni di servizi e piattaforme per la valorizzazione dei beni culturali.
***

Redazione

Promuovere e sostenere i distretti tecnologici, al fine di metterne a sistema la funzione, come strumenti di intermediazione tecnologica e di produzione di nuove tecnologie e innovazioni per il territorio, incentivando la collaborazione tra gli organismi di ricerca ed il sistema delle imprese laziali. Questo l'obiettivo del protocollo d'intesa siglato il 10 luglio a Farnborough (Londra) in occasione dell'International AirShow, la kermesse dedicata ai settori dell'aerospazio , dal ministro per la Ricerca Francesco Profumo e la presidente della Regione Lazio Renata Polverini.

Con l'accordo Miur e Regione Lazio metteranno a disposizione 80milioni di euro, (60 il Miur e 20 la Regione), in tre settori strategici per il territorio laziale: distretto tecnologico dell'aerospazio, quello delle bioscienze e il distretto tecnologico per le nuove tecnologie applicate ai beni culturali. Nel dettaglio, per l'aerospazio, verranno stanziati 10 milioni: i bandi sono pronti e saranno i primi a partire.

Trenta i milioni destinati alle Bioscienze. In particolare, si intende sostenere la ricerca applicata e industriale realizzata da Grandi imprese, Pmi, enti di ricerca pubblici e centri di ricerca pubblici e privati, con particolare riferimento ai settori farmaceutico, dei dispositivi medici e diagnostici, della sicurezza alimentare, delle biotecnologie per la salute e l'ambiente.

Per il distretto tecnologico dei beni culturali, con oltre 40milioni di euro, si intende elaborare un nuovo piano di interventi che, oltre a consolidare il nucleo di imprese maggiormente orientate all'innovazione intorno a progetti applicativi specifici, sviluppino nuove soluzioni di servizi e piattaforme per la valorizzazione dei beni culturali.
 

Pubblicitá
CLICCAELEGGI L’Osservatore d’Italia - Ultima edizione DISTANZIATORE SILVIO ROSSE EDITORIALE DISTANZIATORE CHIARA RAI IL PUNTO DISTANZIATORE EMANUEL GALEA COMMENTO GRECIA DISTANZIATORE VIA VENETO CONFERENZA DISTANZIATORE DISTANZIATORE
Seguici su
Rss
L'informazione indipendente del territorio Laziale
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact