Tag Titolo Abstract Articolo
DISTANZIATORE
Il reportage
Nemi, rifiuti e acqua: arriva il Garante Regionale del Servizio Idrico Integrato
26/04/2017 11:21:00
Perisi ha invitato a partecipare all’incontro con il sindaco che si terrà domani mattina anche il direttore responsabile del quotidiano Chiara Rai


GALLERY IN FONDO ALL'ARTICOLO

 

di Ivan Galea


NEMI (RM) - A Nemi arriva la visita della dottoressa Paola Perisi Garante Regionale del Servizio Idrico Integrato giovedì mattina 27 aprile 2017 per verificare personalmente il sito dove avviene la gestione rifiuti non autorizzata in via della Radiosa nella zona alta di Nemi, a circa 60 metri da un pozzo di approvvigionamento di acqua potabile. Il Garante Perisi, insieme ad Acea, si è sempre preoccupata fattivamente della situazione scrivendo al Sindaco e chiedendo delucidazioni puntuali non senza esprimere preoccupazione per la situazione ampiamente descritta da innumerevoli reportage video e fotografici effettuati da L’Osservatore d’Italia.


Perisi ha invitato a partecipare all’incontro con il sindaco che si terrà domani mattina anche il direttore responsabile del quotidiano Chiara Rai in quanto come direttore responsabile del quotidiano ha sempre seguito da vicino la questione interessando appunto anche il Garante Regionale del Servizio Idrico Integrato.


L’auspicio è che si concluda positivamente questa questione. Purtroppo però, è passato quasi un anno dalle nostre segnalazioni ma nulla è cambiato anzi, lo spettacolo, anche nella mattinata del 26 Aprile che precede l'arrivo del Garante, è a dir poco indecoroso nonostante questo quotidiano continui a denunciarne lo stato di degrado.

 

Siamo in un'area che ricade nel Parco Regionale dei Castelli Romani e che appare a occhio nudo non adatta ad accogliere rifiuti sia per la vicinanza al pozzo d’acqua, sia perché i rifiuti di ogni genere, da olii esausti, a lavatrici, all’umido, sono poggiati direttamente sul terreno o all’interno di cassonetti che poggiano sulla terra dove permea il percolato. Ricordiamo che l’area è priva di autorizzazioni per la gestione dei rifiuti e che di fatto non dovrebbe esistere e che rischia di compromettere la vicina falda acquifera.


Il cancello di quest'area dove vengono scaricati i rifiuti, non solo all’interno ma anche in prossimità riducendo l’ambiente ad una sorta di discarica, a volte è chiuso e a volte è aperto. Secondo quanto ci risulta il Corpo Forestale dello Stato ha fatto lunghe indagini su questo caso ma poi non se ne è saputo più nulla. Sono piovute anche sanzioni per privati residenti in altri Comuni che andavano a gettare i rifiuti nell’area, ma dopo un iniziale interessamento la situazione è tornata com’era, anzi, è peggiorata perché ormai via della Radiosa sta diventando un punto di riferimento dove gettare i rifiuti anche rispetto ai residenti di altri paesi vicini. 

 

Il Garante Regionale del Servizio Idrico ha comunicato alle ore 14:23 del 26 Aprile alla nostra redazione che l'incontro previsto per giovedì 27 Aprile è stato posticipato a data da destinarsi per sopraggiunti impegni del sindaco di Nemi.

Pubblicitá
SEPARATORE 5PX banner - 925 SEPARATORE 5PX 113 2 puntata SEPARATORE 5PX 113 1 puntata SEPARATORE 5PX ITALA SCANDARIATO SEPARATORE 5PX DISTANZIATORE
Tag cloud
Seguici su
Rss
L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direttore@osservatorelaziale.it)
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact