Tag Titolo Abstract Articolo
DISTANZIATORE
Sport
DA FRASCATI A RIO DE JANEIRO: LA STRANA STORIA DELLA SCHERMA
14/07/2016 08:04:00
La scherma è uno sport in cui l'Italia ottiene sempre grandissimi risultati. Lo dimostrano le numerose medaglie mondiali, europee ed olimpiche

Redazione

Roma - La sempre più imminente spedizione di Rio de Janeiro avrà l'obiettivo di confermare questo trend a dir poco positivo. Tra le assolute protagoniste ci sarà, senza alcun dubbio, Elisa De Francisca, che, nel fioretto femminile, dovrà difendere l'oro vinto a Londra. “È difficile confrontare la mia condizione di oggi con quella di quattro anni fa. Un quadriennio olimpico è lungo, difficile, ma soprattutto si cambia come atlete e come persone. Ritengo infatti di essere maturata rispetto al 2012,perché sono cambiate tante cose e l’Elisa di oggi non è di certo quella di quattro anni fa. So di essere preparata ad affrontare l’appuntamento olimpico di Rio de Janeiro. So anche che sarò chiamata a difendere quell’oro, ma questo non mi preoccupa. Forse proprio grazie a questa maturità acquisita in questi anni. Finale con la Errigo? Mi piacerebbe, perché significherebbe che, nel fioretto femminile, l'Italia è ancora leader”, queste le parole dell'atleta jesina in un'intervista esclusiva rilasciata a Bwin.

La spedizione di Frascati a Rio de Janeiro
Ma, aldilà della storica italica tradizione del fioretto femminile, c'è una società che possiamo tranquillamente definire come una pietra miliare e fondante del movimento schermistico italiano. Stiamo parlando della Frascati Scherma, fondata nel lontano 1954. Sono tantissimi gli atleti che ne hanno fatto parte e le 114 medaglie totali ne sono la più chiara ed evidente testimonianza. Rimanendo a parlare di fioretto, ma stavolta maschile, a Rio de Janeiro ci saranno i frascatani Baldini e Garozzo, freschi vincitori della medaglia d'argento ai recenti campionati europei, disputatesi a Torun, in Polonia. Per entrambi l'appuntamento brasiliano può essere la definitiva consacrazione, oltre ad un vero e proprio banco di prova. Saranno presenti anche le sciabolatrici Rossella Gregorio e Loreta Gulotta. Per loro le speranze di salire sul podio sono minime, ma non si sa mai. Sognare, specie con i cinque cerchi sullo sfondo, è sempre cosa lecita.

Arianna Errigo, l’ospite di eccezione

In un piccolo angolo della regione laziale, insomma, si fa e si insegna scherma ad alti livelli. In molti si avvicinano a questo meraviglioso sport e ai numerosi corsi grazie all'egregio lavoro fatto dalla società laziale. Persino Arianna Errigo, pur non facendone parte, molte volte prende parte agli allenamenti. Questo testimonia la grande organizzazione, la fondamentale importanza e la perfetta struttura. D'altronde, non è che sia da stupirsi più di tanto. Dietro i grandi risultati c'è sempre chi tesse la tela, chi si impegna e fa sacrifici su sacrifici. Nulla, si sa, accade mai per caso. Vanno davvero fatti tanti complimenti a chi è stato capace di costruire questo sistema e questo movimento, che dà sempre così tante soddisfazioni ed emozioni. Da Frascati a Rio de Janeiro. Sembra davvero strano da dire e da dover raccontare. Ma per la scherma italiana è proprio così. Sperando che il viaggio di ritorno sia pieno zeppo di medaglie.
 

Pubblicitá
SEPARATORE 5PX RITORNO 9 GENNAIO 17 SEPARATORE 5PX L'INCHIESTA SEPARATORE 5PX NEMI GESTIONE RIFIUTI SEPARATORE 5PX ULTIMI VIDEO SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX DISTANZIATORE SEPARATORE 5PX EVENT PROJECT SEPARATORE 5PX MABJ SEPARATORE 5PX CONNEXUS
Tag cloud
Seguici su
Rss
L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direttore@osservatorelaziale.it)
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact