Tag Titolo Abstract Articolo
DISTANZIATORE
Agricoltura & Economia
Vinitaly 2017: il Lazio presente con eccellenze e bellezze del territorio
05/04/2017 21:50:00
Il più importante salone internazionale dedicato al mondo del vino e dei distillati

 

Redazione

 

Mancano pochi giorni alla 51ª edizione di Vinitaly a Verona , il più importante salone internazionale dedicato al mondo del vino e dei distillati in programma dal 9 al 12 aprile 2017. Con 130mila mila visitatori attesi e più di 4.100 espositori concentrati in quattro giorni di manifestazione, a cui si aggiungono i 300 di Sol&Agrifood e i 200 di Enolitech. Per questa edizione la Regione partecipa con un padiglione che è un vero e proprio viaggio alla scoperta del Lazio, attraverso le sue eccellenze vitivinicole. Non solo, quindi, la promozione dei vini, ma anche la promozione delle bellezze del nostro territorio e di tutto ciò che può offrire. Con Arsial, Agrocamera, le strade e i consorzi del vino, unioncamere Lazio, camera di commercio di Frosinone, Latina, Rieti, Roma e Viterbo e, naturalmente i produttori, in un padiglione esclusivo di 1.800 metri quadrati.
 
I risultati del lavoro di questi anni per potenziare la filiera: cresce la partecipazione dei produttori del Lazio al Vinitaly nel 2013 i produttori erano 51, nel 2017 siamo arrivati a 65, segno che aumenta la fiducia e la voglia di partecipazione, ma anche la qualità dei prodotti. Crescono le esportazioni. Gli ultimi dati confermano un trend di aumento dell’export, in particolare verso i paesi extra-Ue. Cresce la riconoscibilità del Lazio. In campo vitivinicolo, il Lazio non aveva un’identità regionale. avevamo alcuni prodotti di punta, ma mancava una reputazione regionale, ora facilmente riconoscibile. Iniziative su turismo ed enogastronomia dedicate alle zone colpite dal sisma. Una grande occasione internazionale per dire a tutti che c’è un futuro in questa parte bellissima del Lazio e che, anche grazie al turismo e alle sue eccellenze enogastronomiche, è possibile ridargli vita.
 
Il meglio dell’offerta turistica del Lazio come le Strade dei Vini e dell’Olio e i Borghi del Lazio, su cui è stato appena presentato un bando da bando da 1,6 milioni di euro rivolto ai comuni della regioni. “Porteremo gli studenti e le studentesse degli istituti alberghieri di Frascati e di Amatrice – ha detto il presidente Nicola Zingaretti – affinché ci sia una comunità che guarda al mondo. Vinitaly è forse uno degli appuntamenti più importanti al mondo, porteremo i nostri prodotti, vino e olio, ma soprattutto l'economia della bellezza, fatta di paesaggi che si vedranno nei monitor, il buon cibo che si potrà degustare e il vino che ovviamente sarà al centro di tutte le giornate”.
 
“Assistiamo a nuovi progetti di prodotto – ha dichiarato Carlo Hausmann, assessore all’Agricoltura, a un forte recupero dei vini autoctoni. Tutto questo sforzo, unito a una forte competenza enologica, sta producendo dei vini che saranno veramente il futuro della nostra enologia. Bisogna andare nel padiglione del Lazio per assaggiare cose nuove che saranno veramente straordinarie”. Infine, ha aggiunto Antonio Rosati, presidente di Arsial – “Il nostro assillo è creare lavoro, creare ricchezza. Abbiamo intrapreso da tempo un lungo viaggio per fare uscire la nostra società, la nostra economia dalla paura. Il nostro sforzo – ha concluso – è creare le condizioni di ricchezza e lavoro soprattutto per i giovani”. 
Pubblicitá
SEPARATORE 5PX OSSERVATORELAZIALETV SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX OFFICINASTAMPA SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX DISTANZIATORE
Tag cloud
Seguici su
Rss
L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direttore@osservatorelaziale.it)
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact