Tag Titolo Abstract Articolo
DISTANZIATORE
Elezioni 2017
Nemi, politica: nasce Ricomincio da Nemi
17/02/2017 11:26:00
Volti giovani, persone motivate convinti che "Nemi meriti di più"

NEMI (RM) - Colpo di "freschezza" nella politica nemese con l'anuNncio da parte di alcune persone, giovani e motivate, della nascita di una sorta di gruppo di lavoro si è venuto a creare per spirito di servizio verso una comunità e un paese che, secondo queste persone, necessita di un cambio di rotta. Ancora, non si conoscono i componenti di Ricomincio da Nemi ma, da indiscrezioni, possiamo asserire che si tratta di persone residenti a Nemi, già attive nella vita sociale del paese e la media dell'età è di 40 anni anche se il più grande di loro ne ha una cinquantina. Dunque, gioventù e motivazione la fanno da padroni per questo nuovo fermento che si presenta come un valore aggiunto per la comunità nemese. Di seguito la nota pervenuta alla redazione de L'Osservatore d'Italia:

"Siamo un gruppo di persone che ha a cuore Nemi e la ritiene capace di futuro. Abbiamo avviato un lavoro di riflessione della situazione attuale, ma anche sulle prospettive con cui guardare ai problemi con i quali ci confrontiamo. Riteniamo che sia proprio sul terreno della cultura politica che è necessario lavorare, proponendo al dibattito alcuni temi fondamentali, alcuni approcci e alcuni punti di vista, qui lanciati in maniera sintetica e non esaustiva nel documento che segue, che abbiamo chiamato “RICOMINCIO DA NEMI”.

Occorrono nuovi linguaggi, nuovi volti, nuovi progetti, nuove creatività, nuove capacità. Ci rivolgiamo a tutti coloro che sono interessati a questa riflessione, alla ricostruzione di un senso del bene comune, alla ricostruzione di una comunità.

Siamo convinti che Nemi meriti di più, perché riteniamo necessario un deciso cambio di rotta nell’amministrazione del paese, nel modo di fare e intendere la politica, nel modo di relazionarsi con i cittadini e di affrontare i problemi e le sfide dei prossimi anni. E’ assolutamente necessario ristabilire il ruolo primario dei cittadini nella vita pubblica del paese dando loro la concreta possibilità di un confronto sempre positivo e democratico.
Crediamo che la libertà sia partecipazione attiva e consapevole di tutti i cittadini alla vita amministrativa del proprio paese, e che sia necessaria e indispensabile per far crescere e migliorare Nemi.

Ogni cittadino ha l’obbligo morale di provare a rendere Nemi un paese migliore e ha il diritto di partecipare alle scelte amministrative e politiche che riguardano il paese dove vive e dove ha investito in termini economici, familiari, e di vita.

Desideriamo metterci a disposizione della comunità in cui viviamo e di porci al servizio delle esigenze e delle aspettative di tutti i cittadini per cercare, insieme, di contribuire affinché Nemi faccia il salto di qualità che merita e che la porti ad essere un paese con un ruolo di primo piano nell’ambito regionale. In questo contesto riteniamo strategico il rilancio turistico di Nemi puntando e promuovendo la qualità dell’offerta in tutte le sue parti caratterizzanti, avendo la consapevolezza che è nostro dovere preservare e difendere il delicato equilibrio del territorio
Consideriamo la partecipazione attiva dei giovani alla vita politico-amministrativa del paese un punto cardine e fondamentale del nostro progetto perché siamo consapevoli che il futuro di Nemi appartiene soprattutto a loro.
Crediamo sia urgente un rapporto nuovo tra chi amministra ed i cittadini; un rapporto più aperto, trasparente, partecipativo e partecipato. Ogni cittadino deve sentirsi parte integrante dell’attività amministrativa che lo riguarda, deve avere la possibilità di conoscere, in totale trasparenza, tutte le informazioni e le scelte amministrative.
Crediamo con fermezza sia importante dare una maggiore attenzione alle fasce più deboli dei cittadini; gli anziani, gli ammalati, i giovani senza lavoro, gli adolescenti e le persone in difficoltà economiche. E’ necessaria una azione di solidarietà sociale, attraverso politiche sociali e giovanili dinamiche ed efficaci.
Crediamo altresì strategico il ruolo che la scuola deve avere nella nostra comunità come fattore fondamentale per un processo di crescita dinamico e aperto al cambiamento, come luogo di aggregazione, partecipazione e incontro oltre che come luogo istituzionale di formazione. È la nostra identità culturale, costruzione della memoria e costruzione del futuro.
Consideriamo la pluralità della presenza a Nemi di numerosi cittadini e nuclei familiari provenienti da altri paesi un’ importante risorsa per la crescita del paese e riteniamo fondamentale favorire la comunicazione, lo scambio e la partecipazione nella vita sociale ed economica di Nemi.
Riteniamo che l’Amministrazione Comunale debba sempre favorire le attività che si svolgono nel territorio e adoperarsi fattivamente per sostenere le Associazioni, i Comitati, la Parrocchia e tutti coloro che operano per Nemi ivi compresi gli artigiani, i commercianti e le piccole e medie imprese presenti in paese, coinvolgendoli nelle scelte e nei progetti che si intenderà mettere in atto. E’ compito dell’Amministrazione, inoltre, adoperarsi per creare concrete opportunità occupazionali e lavorative per i giovani favorendo le cooperative e l’attività imprenditoriale.
Abbiamo particolarmente a cuore la tutela ambientale e paesaggistica del territorio che va salvaguardata e preservata da ogni tipo di minaccia. Crediamo che la bellezza del territorio di Nemi e le sue peculiarità ambientali siano una ricchezza da salvaguardare e valorizzare. Crediamo nello sviluppo turistico di Nemi avendo a riferimento e valorizzando proprio le peculiarità naturalistiche e paesaggistiche dello stesso e alla necessità di valorizzare e rendere fruibile, per quanto possibile, l’area archeologica del tempio di Diana in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica e i privati, creando collegamenti agevoli tra il borgo e l’area del lago per facilitare percorsi di visita del Museo delle Navi/Emissario/Tempio di Diana. Storia, cultura, tradizioni e attività artistiche e culturali di Nemi devono necessariamente essere sempre valorizzate e tenute vive da un’azione costante, con programmi di interventi a sostegno delle iniziative e con l’utilizzo delle moderne tecnologie.
Consideriamo prioritario attivare finalmente una vera politica della gestione di tutto il ciclo dei rifiuti avviando la raccolta differenziata su tutto il territorio comunale.
Siamo convinti del valore strategico del ricorso alla partecipazione ai bandi della Comunità Europea, sia in forma singola che associata (Unione dei Comuni), per attrarre fondi consistenti per: interventi strutturali per il recupero del centro storico, la risoluzione dell’annoso problema di Palazzo Ruspoli, programmazione e recupero del Verde Pubblico, bonifica delle sponde del lago, sistemi di videosorveglianza, viabilità, edilizia scolastica.
Riteniamo urgente un lavoro di ricucitura con tutte le aree urbane al di fuori del centro storico avviando opere di manutenzione, di sviluppo e di collegamento. E importante che tutti gli abitanti di Nemi si sentano parte integrante, con pari dignità, della comunità.
Ci proponiamo alla cittadinanza con entusiasmo e voglia di fare. Siamo consapevoli che è necessario valorizzare e utilizzare ciò che di positivo è stato fatto nel passato, evidenziando con forza gli errori compiuti e le tante occasioni mancate, nell’esclusivo interesse dei nemesi e di Nemi".

 

Pubblicitá
SEPARATORE 5PX OFFICINASTAMPA SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX OSSERVATORELAZIALETV SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX DISTANZIATORE
Tag cloud
Seguici su
Rss
L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direttore@osservatorelaziale.it)
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact